Spalletti chiude il caso Perisic

L'appello ai tifosi

L’appello ai tifosi

Spalletti chiude il caso Perisic

Intervenuto nella conferenza stampa alla vigilia di Inter-Bologna, l’allenatore dei nerazzurri Luciano Spalletti parla del momento diIvan Perisic. 

Giocatore al centro di un ‘caso’ nelle ultime ore di calciomercato. “Si è allenato bene soprattutto ieri. Ormai è una cosa finita, rientrata. E’ a mia disposizione, se mi mostra quello che mi aspetto da lui e che sono convinto che può dare sono disponibile a usarlo.

Vedo che Ivan ha qualcosa contro qualcuno: io sono l’unico che lo ha fatto giocare, anche contrariamente al pensiero di molti. Con me sicuramente non ha nulla, io l’ho messo in campo sempre. Invece vedo che anche qui si vuole usare qualcosa.

C’è anche il discorso sul fatto che abbia detto di voler andare via: io mi riferivo al suo comportamento, non a Marotta, che ha gestito al meglio la notizia. Sarebbe stato meglio non lo dicesse, Marotta lo ha messo di fronte alle responsabilità di aver fatto uscire quella notizia. C’era la possibilità di alleggerirla, lui è stato attratto da certi numeri, io e la società capiamo la sua reazione.

Ora è finito il mercato e c’è bisogno di pedalare. E io sono convinto che metterà a disposizione la sua qualità se lo schiererò in campo”.

Un passaggio anche sul rapporto tra il croato e i tifosi. “Qualche volta si è parlato di lui nel mercato e di meno degli altri, perché lui stimola chi vuole venirlo a prendere. Il pubblico deve capire che c’è bisogno di restare compatti e uniti. Attraverso il loro sostegno riusciamo a superare qualche timidezza che abbiamo.

Lui è stato oggetto di qualche situazione tale da aver fatto storcere il naso a qualcuno, ma è un calciatore nostro e dobbiamo portare a casa i risultati.

Se si fa diversamente ci si indebolisce da soli e si dà ancora più forza in primis a chi ci vuol vedere disuniti, e anche ai nostri avversari per entrare tra le prime quattro”.

 

Fonte FC Inter News

Print Friendly, PDF & Email