Dirigenza Inter
Dirigenza Inter

In viale della Liberazione si lavora intensamente sul mercato e parallelamente si sta chiudendo il tema rinnovi. Dopo Nicolò Barella, si sta aspettando la firma del capitano Lautaro Martinez impegnato in Copa America con la sua Argentina: il centravanti nerazzurro resterà in America fino al 14 luglio, giorno della finale conquistata dall'Albiceleste. Nel frattempo però si stanno concludendo i colloqui per la firma sul rinnovo del contratto del mister Simone Inzaghi. Il tecnico piacentino siglerà il suo rinnovo per 6.5 milioni fino al 2026 più 2 milioni in caso di vittoria dello scudetto.

Intanto, però, la dirigenza e Inzaghi continuano a discutere del sostituto di Tajon Buchanan. La squadra è al completo, come ribadito più volte dal ds Piero Ausilio e dal presidente Giuseppe Marotta, ma con l'infortunio dell'esterno canadese bisogna trovare una soluzione. Oaktree dal canto suo vorrebbe nomi under 30 e dunque le scelte per sostituire l'esterno sarebbero tre. La prima, Ricardo Rodriguez, con cui i nerazzurri hanno l'accordo per un anno di contratto. 

Occhi su un giovane

L'altro è Mario Hermoso: difensore dell'Atletico Madrid con il quale è in scadenza di contratto, che vuole tre anni: ha 29 anni, operazione costosa ma di grande affidabilità e di esperienza. L'altro è un giovane che avrebbe individuato Piero Ausilio, ma del quale il nome è ancora sconosciuto.

Per il reparto offensivo invece a Inzaghi piace molto Albert Gudmundsson, che difatti rimane il profilo preferito in viale della Liberazione, ma prima di prenderlo in considerazione deve essere ceduto in attacco uno tra Correa o Arnautovic e pare che, soprattutto il secondo, non abbia intenzione di lasciare Milano almeno per questa stagione, fino alla scadenza del suo contratto nel giugno 2025.

Martinez: “Sono nel miglior club d’Italia, pronto a vincere”
Stramaccioni su Taremi: "Porta esperienza, è quello giusto"