marcus e khephren thuram social
marcus e khephren thuram social

Mio fratello è figlio unico", cantava con la sua voce immortale Rino Gaetano. Certo, il messaggio che traspariva dalle parole del noto cantautore era legato a questioni sociali e culturali, quadro molto più complesso del gioco del calcio.

Eppure, l'attaccante dell'Inter e figlio d'arte Marcus Thuram ha inconsciamente citato il brano per dare il benvenuto al fratello in Serie A, ma con la maglia della Juventus. Ecco come il Tikus ha reagito l'approdo in bianconero di Khephren Thuram.

Khephren alla Juventus, Marcus manda frecciatine

Nel corso dell'ultima stagione, gli interisti hanno imparato a conoscere (e ad amare) Marcus Thuram, sia per le sue qualità e i suoi gol (che sicuramente ricorderanno anche i rivali), che per il suo carattere molto solare.

Una caratteristica che rende il centravanti francese dell'Inter quasi sempre pronto allo scherzo. Aspetto che non ha tenuto a bada nemmeno in questi giorni, quando il fratello minore Khephren Thuram ha firmato per la Juventus.

Prima la storia di Instagram per dare il benvenuto il fratello in Serie A, con un repost del video d'annuncio del centrocampista ex-Nizza come nuovo giocatore bianconero: “Khephren figlio unico”, con tanto di emoji. Sotto lo stesso video pubblicato dal club di Torino, ancora Marcus scrive “Sono qui solo per i commenti”.

Un clima distensivo, nonostante i due consanguinei si ritroveranno faccia a faccia per una sfida densa e molto sentita dal punto di vista storico e anche in vista di un possibile Scudetto a fine stagione.

Un Derby d'Italia che, quindi, si rinnova in casa Thuram: il padre Lilian, leggenda francese, ha vestito la maglia della Juventus e si ritrovato a festeggiare il ventesimo tricolore e la seconda stella dell'Inter sotto la Curva Nord, insieme al figlio Marcus.

Ma ora lo scontro arriverà sul campo. Una situazione non estranea alla Serie A, dove sono passati tante storie di fratelli-rivali: il Derby Inter-Juventus sarà quindi anche un derby tra Marcus e Khephren Thuram.

Kim, strada in salita: il Bayern ostacola, l'Inter pazienta
Era la promessa dell'Inter, adesso ha firmato con il Milan: la parabola di Longo