Calhanoglu vuole restare. Pizzicato al termine della partita contro l'Ungheria della sua Turchia, Hakan Calhanoglu ha parlato della partita amichevole, della stagione in nerazzurro e del suo futuro. L'amichevole tra Ungheria e Turchia è terminata 1-0 per i padroni di casa, grazie alla rete siglata su rigore da Szoboslzai.

"Voglio sempre migliorarmi. Per il campionato pensiamo a noi stessi"

hakan calhanoglu inter juventusSulla partita disputata dalla Turchia e sulle sensazioni per l'Europeo "Per noi è stata una partita vera, abbiamo una squadra giovane ma stiamo crescendo. La partita è stato un bel test contro una squadra forte, che sta insieme da molti anni con il suo allenatore. Noi abbiamo preparato bene la partita, fa parte della crescita. C'è ancora della strada da fare per essere al top, ma lavoriamo per quello. Montella è stato molto importante, dal suo arrivo ci siamo subito qualificati. Si è ambientato molto bene con la squadra e sa come gestire i giocatori. C'è un bel clima". Proverai a vincere il pallone d'oro? "Ho già risposto altre volte su questo, io punto solo a migliorarmi sempre". Per lo scudetto mancano 14 punti? "Manca poco al traguardo ma ci sono ancora tante partite importanti da giocare, ci penseremo." Vincere il campionato davanti al Milan è il sogno dei tifosi, è anche il tuo sogno? "No, vediamo... sono calmo come tutta la squadra. Dobbiamo pensare solo a noi stessi". L'eliminazione dalla Champions? "Ci abbiamo provato, il calcio è così. Siamo usciti, dobbiamo riprovarci l'anno prossimo". Resti all'Inter? "Si, certo".
Avv. Grassani: "Potrebbero arrivare sanzioni anche per altri giocatori dell'Inter". Ecco perché
Italia-Ecuador: probabili formazioni e dove vederla in tv