Antonio Conte è pronto a iniziare la sua nuova avventura sulla panchina del Napoli. Gli azzurri hanno necessità di rilanciarsi dopo una stagione al di sotto delle aspettative soprattutto perché erano i campioni d'Italia in carica. C'è bisogno di idee che possano risvegliare gli animi. Questi i pensieri del tecnico salentino nella prima intervista concessa ai canali ufficiali del club partenopeo: "Se mi dicono Napoli mi vengono in mente tante cose: una delle città più belle al mondo, e il popolo napoletano ha grandissima passione". Che avventura sarà per lei alla guida del Napoli? "Sarà una grandissima esperienza calcistica e di vita e ho grande entusiasmo di viverla. Avendo l'opportunità di fare questo mestiere, vivere un'esperienza al Napoli penso sia qualcosa di unico, un privilegio". Che le viene in mente con lo Stadio Maradona? "Lo stadio Maradona mi evoca un bellissimo ricordo: Napoli-Lecce dove ho avuto il privilegio di marcare Maradona. Abbiamo perso 3-2, ma il ricordo più grande è stato quello del mio primo gol in Serie A, il tutto mentre dovevo marcare Maradona... Fu una grandissima soddisfazione". Cosa si sente di dire ai tifosi? "Ai tifosi e a tutto l'ambiente napoletano posso solo dire una cosa: amma faticà".
Marchetti: "Ecco la nuova edizione della Champions League"
Mediaset, addio Champions: "Calcio sport da pay-tv"