Martinez stand-by. Inter tiene d'occhio Jørgensen. La possibilità di andare in un grande club non è mai una cosa scontata. Partendo da una realtà più umile e sfondare nel mondo del calcio è uno dei sogni più grandi che un'aspirante calciatore possa mai realizzare. Più che altro è lo scopo per cui si lavora ogni giorno sul campo: è vero, bisogna sacrificarsi molto, tralasciare i vizi e condurre una vita seria, professionale e determinata. Tuttavia, il traguardo finale è troppo più soddisfacente e, in fin dei conti, ogni sforzo verrà ripagato a dovere. Questo è ciò che sta vivendo il portiere spagnolo Josep Martinez, che ha trascorso l'ultima stagione al Genoa e che, molto probabilmente, giocherà con l'Inter nella prossima annata. Tuttavia al momento la trattativa è ad un punto morto: l'Inter, dunque, si guarda intorno.

Solo prevenzione, nulla di certo: l'idea dell'Inter

Giusto qualche giorno fa Beppe Riso ha fatto visita alla sede dei nerazzurri, dove ha potuto discutere del futuro di alcuni dei suoi assistiti. Uno di questi è proprio Gaetano Oristanio: il trequartista ex Cagliari non avrebbe avuto modo di rientrare nei piani di Simone Inzaghi, dunque l'ipotesi di passare un ulteriore anno in prestito è la scelta migliore. A tal proposito, i nerazzurri hanno pensato di inserire il classe 2002 come contropartita tecnica nell'operazione Martinez, chiudendo dunque l'accordo con il Genoa sulla base di 10 milioni d'euro. Sembrava ormai una questione di pochi giorni, ma poi l'inserimento a sorpresa del Venezia per il cartellino di Oristanio ha stravolto le carte in tavola. Al momento la trattativa con il Genoa è molto più forte della tarda chiamata dei lagunari, ma si dia il caso che quest'ultima opzione non è stata chiusa definitivamente. Come da prassi, l'Inter non vuole inciampare in brutti scherzi e per questo si è già mobilitata per sondare un papabile sostituto del portiere spagnolo. Il profilo individuato è quello di Filip Jørgensen, estremo difensore del Villareal che ha appena rinnovato fino al 2029. Un'alternativa valida che probabilmente non verrà usata, ma già avere un piano B può solo far comodo di questi tempi.
Calhanoglu al Bayern? Pro e contro della possibile vendita del turco
Dirigenza Inter in missione in Germania per Euro2024: gli osservati speciali