Inter su Topalovic. Tante idee anche per assicurarsi dei futuri gioielli del calcio europeo e mondiale: anche i nerazzurri si proiettano sui giovani che potrebbero essere funzionali anche alla prima squadra di Simone Inzaghi. Il colpo in questione è quello che porta il nome di Luka Topalovic, centrocampista sloveno del Domzale, classe 2006, con cui l'Inter ha raggiunto un accordo per un acquisto a titolo definitivo, con una percentuale su una futura rivendita da dare al club sloveno. Ecco chi è il giovane talento e i dettagli dell'operazione.

Topalovic: trequartista o mezzala?

Il primo e vero colpo del calciomercato che dovrebbe aggregarsi alla Primavera del club meneghino. L'Inter, così, mette le mani sul diciottenne sloveno Luka Topalovic (battendo la concorrenza dell'Atalanta). L'operazione, che porterà il classe 2006 a Milano dal Domzale, dovrebbe aggirarsi intorno ad un paio di milioni di euro più una percentuale sulla futura rivendita. Si tratta di un profilo di prospettiva e che ha destato da subito l'interesse dei club europei. Infatti, Topalovic ha disputato un'intera stagione con la prima squadra del Domzale, con 35 presenze e due gol, oltre a quattro assist: statistiche che il diciottenne una mezzala che gioca in una posizione molto avanzata, più da trequartista offensivo. Il suo esordio nel campionato di massima serie slovena - Prva Liga - è avvenuto all'età di 16 anni (nel 2022). Ma non ha sorpreso solo la federazione calcistica della Slovenia, ma anche lo scenario europeo. Quest'anno ha mosso i suoi primi passi e giocato le sue prime partite, debuttando in Europa giocando due partite in Conference League. Nel mentre, ha già debuttato con l'under-19 della Nazionale slovena, con la quale ha registrato otto presenze in totale tra amichevoli e qualificazione agli Europei under-19. L'accordo con club e giocatore pare essere stato raggiunto, stando a quanto riportato da Sky Sport. Luka Topalovic si aggregherà quasi sicuramente alla Primavera di Andrea Zanchetta: ma con il suo potenziale, potrebbe richiamare l'attenzione della prima squadra guidata da Simone Inzaghi.
Addio coppe europee in chiaro: andrà tutto su Sky
La professionalità di De Vrij: "Bisogna essere presenti quando chiamati in causa"