Tripletta di Taremi in nazionale. Sebbene non abbia ancora messo piede sul pianeta Inter, Mehdi Taremi ha già iniziato a stuzzicare la fantasia di quei cuori nerazzurri che a partire dal prossimo agosto avranno modo di vederlo cercare fortuna e successi sul prato di San Siro. La parentesi del quarto di finale di Champions League tra Inter e Porto aveva messo in mostra un giocatore forte fisicamente e temibile da ogni posizione sia con il destro sia con il sinistro, oltre a essere un ariete d'area di rigore che solo il riflesso di Onana e il palo hanno fermato dal portare la sfida di ritorno allo stadio Do Dragao ai tempi supplementari. La corte serrata di Marotta e Ausilio durante l'inverno ha fatto sì che il giocatore iraniano, 6 gol in 23 presenze il Liga Portugal e 11 gol e 7 totali in stagione, si accasasse alla corte di Simone Inzaghi per rafforzare un reparto che in questa stagione ha visto nella Thu-La l'eccellenza ma che ha faticato con le riserve.

Il bomber si scalda

Tre gol per tre punti e che fanno sognare l'Inter e i suoi tifosi. Il nuovo acquisto nerazzurro Mehdi Taremi, nella quinta giornata di qualificazioni al Mondiali 2026, con il suo Iran ha viaggiato alla volta di Hong Kong dove ha steso i padroni di casa con una bella tripletta, contribuendo al 4-2 della sua nazionale, ora a quota 13 punti nella classifica del Gruppo E, in coabitazione con l'Uzbekistan, prossimo avversario del Team Melli (squadra nazionale in anglo-iraniano) sulla strada che porta alla Coppa del Mondo 2026 in programma negli Stati Uniti, Canada e Messico. La lunga stagione appena conclusa con il Porto, dove ha segnato il gol decisivo nella finale di Coppa del Portogallo contro lo Sporting Lisbona, ha messo in mostra un giocatore con il naturale istinto del bomber con ottime riserve di energia e fiuto sotto porta che gli hanno permesso di realizzare con la maglia del Porto la bellezza di 91 gol in 182 partite, esattamente il 50%, conditi da 56 passaggi chiave. Le tre reti contro Hong Kong portano il bottino dell'attaccante classe 1993 a 5 gol e 3 assist nel girone eliminatorio per le qualificazioni ai prossimi Mondiali. Sbarcato a Milano il mese scorso e primo della nazione mediorientale a vestire la maglia dell'Inter, Taremi andrà ad aggiungersi alla batteria di bocche di fuoco presenti nel reparto offensivo di Simone Inzaghi, in una stagione costellata di impegni e per cui il tecnico piacentino a chiesto a gran voce una quinta punta da affiancare ai tre in rampa di lancio.
Mercato Inter: Inzaghi chiede una quinta punta. Si pensa a Pinamonti
Nerazzurri all'Europeo: le condizioni di Barella in vista dell'esordio