Thuram centravanti Francia. L'attaccante dell'Inter, dopo essersi imposto in Serie A, è pronto ad imporsi anche con la nazionale francese ad Euro 2024, con la promozione a titolare ormai certificata. Il figlio di Lilian ha superato il compagno di reparto Olivier Giroud, il quale ha già fatto sapere che si ritirerà dalla nazionale al termine del torneo in Germania, spiegando come sia giusto lasciare spazio alla nuova generazione, tra cui rientra anche Marcus. La Gazzetta dello Sport nell'edizione odierna traccia il percorso di Thuram in nazionale e sottolinea gli attestati di stima e fiducia che il nerazzurro ha ricevuto dal c.t. Deschamps e dalla stella indiscussa della Francia, Kylian Mbappè. La rosea sottolinea come il ruolo di Thuram sia cambiato dal momento del suo approdo in Serie A, dove nella passata stagione ha agito da centravanti atipico, giocando molto sulle corsie esterne e dialogando di continuo con Lautaro che è il vero attaccante chiamato ad occupare l'area di rigore. Nella Francia, l'idea originale di Didier Deschamps era di schierare Marcus sulla fascia sinistra come ai tempi del Borussia Monchengladbach, con Dembelè sulla fascia destra e lasciare Mbappè come punta centrale. La stella dei Bleus però non gradisce giocare da punta e predilige agire sulla corsia esterna per poi accentrarsi, trovando scambi e fraseggi con i compagni in attacco. La riflessione continua ricordando le vittorie francesi degli ultimi 25 anni: la Francia nel 1998 si laureò campione del mondo schierando come centravanti titolare Stephane Guivarc'h, buon giocatore ma non di certo una prima scelta all'epoca. Discorso diverso per l'Europeo vinto nel 2000, dove la nazionale poteva contare su due attaccanti come Cristophe Dugarry e David Trezeguet, che si alternavano al centro dell'attacco. Nel 2018 invece, il centravanti francese è stato Olivier Giroud che nonostante non abbia contribuito con dei gol alla vittoria finale è stato decisivo nel legare il gioco e offrire maggiori spazi ai propri compagni si squadra. La vera anomali nella nazionale francese degli ultimi anni è data da Karim Benzema che con la nazionale ha vinto solo la Nations League nel 2022. Il pallone d'oro e leggenda del Real Madrid ha infatti vissuto una relazione complicata con la nazionale francese, causa il rapporto complicato con Deschamps e vicende extra-campo che lo avevano portato all'esclusione dai tornei più importanti. Ora è il turno di Marcus Thuram di interpretare il ruolo seguendo le proprie caratteristiche, sempre tenendo in considerazione la presenza di Mbappè il quale deve essere messo nelle migliori condizioni possibili per esprimersi al massimo. L'esordio all'Europeo sarà lunedì contro l'Austria, occasione in cui ritroverà anche Marko Arnautovic.
Carboni titolare in nazionale: "Uno dei giorni più belli della mia vita. Ringrazio compagni e staff tecnico"
Vanheusden torna nuovamente all'Inter: lo Standard Liegi non può permettersi il riscatto