Pio Esposito Inter. I nerazzurri si stanno muovendo sul cosiddetto "fronte verde", quello dei giovani di belle speranze dove è possibile pescare il futuro ragazzo da promuovere in prima squadra o da inserire come contropartita tecnica in alto operazioni. In ogni caso la si veda, il settore giovanile gioca sempre un ruolo importante. Negli ultimi anno però la maggior parte dei giovani mandati in prestito arrivati dalla primavera non hanno trovato spazio oppure hanno faticato nell'adattamento a un'altro tipo di calcio e spesso rientravano alla base poco migliorati, motivo per cui l'Inter sta lavorando per creare una squadra Under-23 che possa essere in grado di formare maggiormente i giovani emergenti, partendo dalla Serie C e misurandosi con squadre più allenanti.

Pio Esposito torna all'Inter: per lui un altro prestito, questa volta in Serie A

Come spesso accade però esistono delle eccezioni, in questo caso positive. Parliamo di Pio Esposito ad esempio, classe 2005,  che dopo una stagione in prestito allo Spezia in Serie B torna ufficialmente all'Inter. Il club spezzino aveva deciso di riscattare il giocatore per 4 milioni di euro ma l'Inter ha fatto valere l'opzione di contro-riscatto, versando 500 mila euro come sorta di premio-valorizzazione. Esposito è già pronto con le valigie però, diverse le squadre a lui interessate in Serie A, possibile un nuovo prestito per farlo crescere ulteriormente, questa volta giocando nella massima lega. In realtà c'è la possibilità di vederlo nuovamente in Liguria nel caso dovesse rientrare nell'operazione Martinez dal Genoa, anche Cagliari e il neo promosso Venezia hanno mostrato interesse.
Carboni è un predestinato e l'Inter non intende privarsene
Martinez a un passo dall'Inter: prevista per giovedì la chiusura dell'affare