Carboni Inter. Proviamo a fare il punto della situazione per quanto riguarda il futuro di Valentin Carboni all'Inter. Il suo nome è costantemente al centro delle notizie in orbita Inter, sopratutto dopo la convocazione della nazionale argentina per la Copa America e le continue parole di elogio che arrivano da compagni e addetti ai lavori, non ultimo Walter Samuel il quale ha ribadito come la seleccion punti fortemente su di lui, sottolineando come il ragazzo si stia giocando le proprie carte al meglio.

La posizione dell'Inter

L'Inter è consapevole di avere tra le mani un talento incredibile che va coltivato con pazienza e per questo motivo non intende privarsene ma al momento valuta di mandarlo nuovamente in prestito in una squadra che possa garantirgli centralità nel progetto. Fino a questo momento però le squadre interessate come Fiorentina e Lazio hanno formulato proposte per l'acquisto definitivo, presentando però delle offerte intorno ai 20 milioni di euro. Una cifra ben lontana dalla valutazione di 35-40 milioni che ne fa il club meneghino e per la quale sarebbe, a malincuore, disposta a privarsi del proprio talento. D'altro canto la compatibilità di Carboni con il progetto tecnico di Inzaghi non è minata solamente dal possibile poco utilizzo del giocatore ma anche da una collocazione tattica che appare complicata all'interno del 3-5-2 del tecnico piacentino. Valentin ha mostrato il meglio delle sue qualità come trequartista o come esterno offensivo, due ruoli che non sono previsti nel modulo interista. L'unica collocazione tattica sarebbe adattarlo come seconda punta, andando però a snaturare le proprie qualità. Sono tutte riflessioni delicate da fare con calma e tranquillità una volta terminata la Copa America ma è bene ribadire come al momento l'intenzione della dirigenza è di trattenere il giocatore, come ribadito da Ausilio e Zanetti: "dopo la Copa America tornerà in nerazzurro".
Sommer: "Bello ritrovare i compagni dell'Inter ma ognuno guarderà ai propri interessi"
Lautaro Martinez, doppietta al Perù e record