Intervista a Zangrillo. A margine dell'Assemblea di Lega di questa mattina, è stato intervistato il presidente del Genoa Alberto Zangrillo. Gli argomenti toccati dal boss del Grifone sono stati diversi, tra i quali troviamo: l'annata in Serie A con Gilardino, il calciomercato in uscita con i propri gioielli vicini all'addio e a quello in entrata. Sulla permanenza del Grifone in Serie A, Zangrillo ha espresso le sue intenzioni per i prossimi mesi: "Vogliamo restare con i piedi per terra. L'intenzione è proseguire con Gilardino per continuare a fare un ottimo lavoro."

Zangrillo: "Non vogliamo essere la boutique di nessuno."

Dopo le considerazioni sulla prossima stagione del Genoa, è stato chiesto a Zangrillo di fare un focus sul calciomercato in uscita con i top giocatori genoani vicini all'addio: "Gudmundsson e Retegui rimarranno? Me l'hanno chiesto in molti ma io non ho la facoltà di farli rimanere o meno. Per quello devono sentire il direttore sportivo. Da quanto mi ha detto il nostro ds, prenderemo in esame ogni possibilità di scambio, senza dover svendere nessuno dei nostri gioiellini. Sulla situazione Martinez-Inter ho letto che è praticamente fatta ma il calciomercato non è ancora iniziato ufficialmente. Se dovesse andarsene mi dispiacerebbe moltissimo perché è un ragazzo straordinario. È arrivato quando eravamo ancora in Serie B e poi, al suo primo anno in A, ha fatto un campionato strepitoso. Faremo del nostro meglio, non vogliamo essere la botique di nessuno. Gudmundsson? Le situazioni extra-campo non incidono. Lui è sereno e risolverà ogni suo dubbio." Infine, il presidente rossoblu ha concluso il suo intervento parlando di calciomercato in entrata:"Zanoli è da quasi due anni che lo cercavamo. È uno che si è fatto la gavetta. Ricordatevi che nelle ultime due stagioni è retrocesso con due squadre diverse. A destra abbiamo comunque giocatori che si sono comportanti bene: Sabelli ha giocato splendidamente, Spence è un giovane di prospettiva che deve affermarsi in Serie A. Gilardino è la nostra anima del gruppo. Senza un gruppo solido non si va da nessuna parte. Lui ne ha plasmato uno molto affiatato e i ragazzi si sono comportati in maniera straordinaria."
Il libro de Il Nerazzurro: LA SECONDA STELLA è in promo su Amazon
Italia-Svizzera, i precedenti: gioie e dolori per gli azzurri