Standard & Poor's e il bond dell'Inter. A seguito del cambio di proprietà, con i nerazzurri che sono passati dalle mani di Steven Zhang e il gruppo Suning a quelle di Oaktree, l'agenzia di rating Standard & Poor’s ha comunicato, attraverso una nota ufficiale, che l'avvento del fondo americano non avrà ripercussioni sul bond che scadrà nel 2027. Nelle clausole legate al bond ne è presente, legata al cambio di controllo societario, che porta a dover ripagare interamente il debito. Quest'obbligo, tuttavia, scatta solo nel caso di un downgrade del rating entro 90 giorni dalla data in cui avviene il cambio di controllo (in questo caso, quindi, dal 22 maggio scorso). Ad oggi, però, non c'è una situazione tale da dover destare preoccupazione su questo fronte, con il rating del bond del club nerazzurro che, come ultimo aggiornamento datato Dicembre 2023, è identificato come "B+".

Standard & Poor's, la nota ufficiale

"S&P Global Ratings dichiara che l’acquisizione del club di calcio italiano Internazionale Milano da parte dei fondi gestiti da Oaktree Capital Management L.P. non ha implicazioni immediate sul credito per Inter Media and Communication SpA il principale veicolo di finanziamento di TeamCo, data la nostra comprensione dell’impegno di Oaktree a garantire la stabilità operativa e finanziaria di TeamCo. Oaktree è diventato proprietario di TeamCo dopo che il precedente proprietario non è riuscito a rimborsare il prestito triennale concesso da Oaktree alla società holding di TeamCo. Comprendiamo che se la strategia sarà eseguita con successo, potrebbe eventualmente affrontare il rischio di dipendenza dal supporto degli azionisti per evitare carenze di liquidità. Inoltre, l’impegno di Oaktree per il successo a lungo termine di TeamCo sostiene le nostre ipotesi sui ricavi derivanti dai diritti media e dalle sponsorizzazioni. MediaCo dipende in parte dalle operazioni e dalla condizione finanziaria di TeamCo per mantenere i ricavi media e di sponsorizzazione promessi a MediaCo. Questo è un componente chiave della capacità di MediaCo di servire i propri bond e soddisfare le esigenze di rifinanziamento, in particolare quando i suoi bond matureranno nel 2027".
Marotta incontra l'U19 nerazzurra. Via Chivu, ecco chi è il suo successore
Ufficiale: Antonio Conte è il nuovo allenatore del Napoli