Ieri sera l'Olanda di Ronald Koeman ha vinto 4-0 contro il Canada nell'amichevole. Al termine della gara il difensore nerazzurro, Stefan De Vrij, ha parlato ai microfoni di gianlucadimarzio.com. Ecco le sue parole sulla partita: "È stata una buona amichevole contro una squadra con tanta qualità. Abbiamo fatto bene, creando tante occasioni e perciò nel secondo tempo abbiamo fatto tanti gol. Il c.t ha tantissima scelta dietro e ora tocca a lui fare le scelte". L'Olanda, anche per Euro 2024 proverà a ripetere quanto visto nel 2014, quando raggiunse la semifinale del Mondiale: "Nel 2014 siamo cresciuti durante il torneo. Per tanti di noi era la prima esperienza. Avevo 22 anni ed era la mia prima avventura in nazionale e a un Mondiale. All'epoca facemmo un grande torneo, crescendo tantissimo come squadra. Adesso siamo solo all'inizio e vogliamo fare un percorso importante agli Europei. È fondamentale iniziare subito bene".

Le parole di De Vrij dal ritiro della nazionale

A De Vrij viene poi posta una domanda sulla Champions, in particolare la sconfitta subìta dall'Inter quest'anno agli ottavi contro l'Atletico Madrid: "Ovviamente ne abbiamo parlato tantissimo ed è stato un peccato. Ci siamo rimasti male ma poi ci siamo rimboccati le maniche finendo la stagione alla grande. Siamo molto orgogliosi e felici di aver ottenuto questo risultato. Sono sei anni che gioco con l'Inter e ho vinto due Scudetti. Questa è casa mia e poterlo festeggiare in questo modo con i tifosi è un esperienza indimenticabile". Chiusura sul futuro e i rumors che lo riguardano: "Non ho mai detto che la Premier League era il mio sogno. È andata com'è andata e secondo me non ha senso guardare indietro. L'Italia è casa mia".
Mercato Inter: Inzaghi chiede una quinta punta. Si pensa a Pinamonti
Antonello: "Un sogno? Ripetersi in campionato"