Una nuova stagione di calcio è alle porte. In attesa delle ultime partite per le due competizioni per le nazionali, Euro 2024 e Copa America 2024, i club si preparano per arrivare al meglio alla prima giornata.

Per la Serie A, si riparte dal trionfo dei nerazzurri: l'Inter dovrà difendere il tricolore ottenuto al termine della scorsa stagione, quando ha conquistato la seconda stella davanti ai rivali e cugini del Milan. I Campioni d'Italia, guidati dalla nuova proprietà statunitense (Oaktree), subentrata a Suning, e dal nuovo presidente Beppe Marotta, si stanno preparando al meglio confermando i protagonisti del ventesimo Scudetto e inserendo nuovi profili per puntellare la rosa.

Movimenti, da parte della dirigenza nerazzurra, che non sono passati inosservati e che vengono anche elogiati per la tempestività. A premiare queste mosse anticipate è Fabio Capello che è intervenuto sulla Gazzetta dello Sport.

L'ex-allenatore di Milan, Roma, Juventus e Real Madrid ha voluto parlare di questo avvio che precede l'inizio effettivo del campionato italiano: “È partita la caccia all'Inter”, in riferimento a come le pretendenti e principali rivali si stanno rinforzando per strappare e scucire lo Scudetto dalle maglie nerazzurre.

Come spiega Capello, però, le pretendenti al titolo sono in una fase ancora prematura: “Le squadre sono in costruzione, tra cambi sulle panchine come guida tecnica e su movimenti ancora non definiti sul mercato”. Tutte, tranne l'Inter.

Infatti, per l'ex-tecnico, i nerazzurri possono vantare di garanzie a livello societario e dirigenziale. Come dichiara sul noto quotidiano sportivo, la riconferma del management dell'Inter, con la nomina di Marotta presidente del club, è sintomo di continuità tecnica ed economica da parte di Oaktree. 

Sempre sulla Gazzetta, Capello afferma e conclude: “Sono già arrivati rinforzi come Taremi, Zielinski e Josep Martinez. Potrebbe anche arrivare Kim dal Bayern Monaco. Forse l'Inter è l'unica, tra le grandi, ad essere fatta e finita già al 9 luglio”.

Sfuma Calhanoglu, il Bayern ha chiuso per Palhinha
Martinez: “Sono nel miglior club d’Italia, pronto a vincere”