Marco Materazzi duro con Romelu Lukaku. Ogni estate Romelu Lukaku è il protagonista indiscusso del calciomercato: ora ha davanti a sé due possibilità o forse tre: scegliere di andare a Napoli dal suo ex allenatore Antonio Conte per provare a riscattarsi dopo due stagioni deludenti; tornare a Milano ma nella sponda rossonera per sostituire Giroud oppure volare direttamente in Arabia. Dopo la grande stagione fatta con la maglia dell'Inter, il belga ha condotto annate al di sotto delle aspettative chiudendo peraltro con un brutto europeo. Marco Materazzi, intervistato dai cronisti presenti alla presentazione del calendario di Serie A è tornato sulla questione aprendo così il discorso: "Il Milan? Lukaku ha fatto quasi il giro delle 7 chiese, vediamo che squadra sceglierà perché tanto decide sempre e solo lui. A oggi ha vinto solo all'Inter, stava troppo bene lì. La storia adesso è cambiata, noi ora abbiamo Thuram che è uno dei più forti attaccanti in Italia assieme a Lautaro e abbiamo preso Taremi, abbiamo una squadra molto forte. Il rimpianto sicuramente non è per noi, ma per lui". Poi un tuffo nel passato nostalgico del Triplete. Un pezzo di quella stagione ora sarà la guida della Juventus: Cosa ne pensi del mercato della Juventus? "Stanno facendo le cose bene, hanno preso un allenatore giovane (Thiago Motta, ndr) che ha dimostrato di essere più che valido. Mi spiace che sia andato lì perché è stato mio compagno ai tempi del Triplete. Se ci ho parlato? No, da juventino non ci parlo. Scherzo. Farà giocare bene la squadra, ma quando cambi tanto non è facile trovare subito la quadra".
La Grecia chiama Correa: l'AEK Atene sul giocatore
Lautaro e Thuram in ritardo? Ci pensa Taremi