Conferenza Sommer. Alla vigilia della sfida tra Italia e Svizzera valida per gli ottavi di finale di Euro2024, il portiere della nazionale svizzera Yann Somer ha parlato in conferenza stampa. La nazionale elvetica arriva a questa partita dopo essersi qualificata da seconda del girone con Germania, Ungheria e Scozia ma avendo sempre fornito prestazioni convincenti sia dal punto di vista del collettivo che come qualità di gioco espresso. Dall'altra parte l'Italia di Spalletti ha faticato nel proprio girone, ottenendo la qualificazione all'ultimo secondo grazie al gol di Zaccagni contro la Croazia. Inoltre, la nazionale allenata da Murat Yakin evoca brutti ricordi: ricordiamo tutti la sfortunata doppia sfida a settembre e novembre 2021 valida per le qualificazioni ai mondiali in Qatar. In quel caso, i due rigori sbagliati da Jorginho ma anche ben parati da Sommer hanno condannato la nostra nazionale allo spareggio di Palermo contro la Macedonia, rivelatosi poi fatale ai fini della qualificazione. Guardando il lato positivo, ricordiamo come Italia e Svizzera si siano già affrontate a Euro2020 e in quel caso l'esito sia stato un netto 3-0 a favore degli azzurri.

Le parole di Sommer in conferenza stampa

Intervenuto in conferenza stampa, Yann Sommer ha parlato della sfida contro l'Italia e anche del nuovo portiere acquistato dall'inter. Per l'estremo difensore elvetico la partita si preannuncia molto impegnativa visto il valore dell'avversario. "Sono conscio della difficoltà dell'incontro. Non so quante parate dovrò fare ma so che servirà una prestazione ai massimi livelli". Riguardo al ritrovare tanti compagni dell'Inter per questa sfida, Sommer risponde cosi: "Ho sentito i miei compagni durante il torneo. Ognuno farà il proprio dovere ma sarà bello rivederli". Infine, al portiere svizzero viene chiesto di commentare i movimenti in porta in casa Inter, con l'addio di Audero e l'arrivo dal Genoa di Josep Martinez. "Ho visto che non abbiamo più Emil Audero, quindi serviva un nuovo portiere, giusto così. Ora però il mio focus è tutto sulla nazionale e sull'Europeo. Penserò all'Inter a torneo finito"
Sirene arabe per Pavard ma la sua risposta è stata netta
Carboni-Inter, la situazione: il club non vuole privarsene, via solo per offerte indecenti