Taremi-Inter, manca poco. Uno dei due rinforzi per la rosa di Simone Inzaghi, Mehdi Taremi, non vede l'ora di iniziare la sua nuova avventura in maglia nerazzurra. L'attaccante iraniano, ex Porto, è pronto a mettersi in gioco nel campionato italiano ed è disposto a tagliarsi le vacanze pur di impressionare il mister piacentino e partire immediatamente nella sua nuova esperienza.

Taremi è impaziente: vuol cominciare il prima possibile

Taremi ha una voglia matta di Inter. Il primo acquisto di questa campagna estiva che arriva a Milano da svincolato, dopo la fine della sua esperienza al Porto, vuole infatti impressionare il suo nuovo allenatore, Simone Inzaghi, addentrandosi al più presto nelle dinamiche del suo nuovo club. Tanto che, secondo il giornalista iraniano Hatam Shiralizadeh, il calciatore sarebbe pronto addirittura ad accorciarsi le vacanze e presentarsi in Italia già dai primi giorni di Luglio. Arriverebbe giusto in tempo per l'inizio del ritiro dei nerazzurri che è previsto, con molta probabilità, per il 13.  Ecco le parole del giornalista sull'attaccante: "Mehdi Taremi è disposto ad abbreviare le vacanze per impressionare l'allenatore dell'Inter Simone Inzaghi e adattarsi rapidamente al suo nuovo club. I nerazzurri potrebbero iniziare la preparazione pre-campionato il 13 luglio. L'attaccante iraniano arriva all'Inter da svincolato".

Taremi, un panchinaro di lusso

Taremi arriverà in nerazzurro per offrire un ventaglio di scelta maggiore nel reparto offensivo al tecnico nerazzurro. Un reparto che in questa stagione ha costituito, seppur i numeri di gol realizzati dalla squadra non lo evidenziano, il vero punto debole della rosa dell'Inter. Infatti, oltre ai titolarissimi Lautaro Martinez e Marcus Thuram, dai loro naturali sostituti in panchina sono arrivati davvero pochi gol, non rappresentando quindi delle vere e proprie alternative al tandem titolare. Taremi, che negli ultimi quattro anni ha militato in Portogallo tra le fila del Porto, ha realizzato ben 91 reti su 182 partite disputate contando tutte le competizioni, praticamente un gol ogni due partite. Media altissima che si ripete sostanzialmente in quasi tutte le sue esperienze, sia di club che di nazionale. Un giocaore che con la sua verve realizzativa e la sua esperienza può portare quel qualcosa in più che, in questa stagione, è mancato.
Thuram Jr, l'Inter prova ad insidiare la Juventus
Calhanoglu verso la Bundesliga? Ecco cosa dice Fanatik