Verso Inter – Roma, la conferenza stampa di Luciano Spalletti

Le parole del tecnico dei nerazzurri in conferenza: “Lisandro è uno da Inter. Una delle chiavi di questa partita sarà il livello di concentrazione mantenuto nel tempo”

Verso Inter – Roma, la conferenza stampa di Luciano Spalletti

Le parole del tecnico dei nerazzurri in conferenza: “Lisandro è uno da Inter. Una delle chiavi di questa partita sarà il livello di concentrazione mantenuto nel tempo”

APPIANO GENTILE – Ritorna il campionato e ritorna la conferenza di vigilia di Luciano Spalletti dall’Inter Media House del Centro Sportivo Suning. Domani sera a San Siro arriva la Roma:

“Mi aspetto una partita in cui loro verranno a pressarci alto, nella nostra metà campo. Le insidie sono i grandi calciatori, che io conosco abbastanza bene”.

“I ragazzi sono pronti, sono allenatori di loro stessi perché si sono allenati e sono tornati con la testa giusta. Lisandro è uno da Inter, mi è piaciuto fin dal primo allenamento come si sia messo a richiamare i compagni e tenere la squadra corta. Domani? Sarà una partita ad armi pari, noi vogliamo attaccare la Roma e le nostre timidezze, le difficoltà che potremo trovare nella partita”.

“È ancora presto per definirla una sfida chiave per la volata alla Champions League, anche se sfide del genere possono essere determinanti per l’entusiasmo e la convinzione. Io sono soddisfatto dell’operato dei professionisti all’Inter. Sono in sintonia con loro per quanto riguarda il mercato”.

“Una delle chiavi di questa partita sarà il livello di concentrazione mantenuto nel tempo, sarà vietato distrarsi perché in campo ci saranno giocatori capaci di decidere la partita da ogni situazione di gioco, anche la più normale”.

“Icardi? Nel momento di difficoltà è il primo a voler ripartire, basta andargli dietro. Cancelo rimane qui fino a fine anno. Miranda è convocato, ha lavorato bene tutta la settimana, D’Ambrosio ha lavorato con precauzione nei primi allenamenti ed è convocato anche lui”.

“Stiamo lavorando per tentare di migliorarci, voglio fare il mio lavoro per il periodo del contratto che ho sottoscritto e raggiungere l’obiettivo di arrivare in Champions League”.

Print Friendly, PDF & Email