Tre per uno!

Inter inizia a salire, nonostante il VAR

L’Inter si risolleva in campionato sconfiggendo la Sampdoria a Marassi per 1-0 in una partita degna di essere vista con i sottotitoli mandati in onda dal Var.

Come per le vendite promozionali di fine stagione, ci vogliono infatti tre gol dei nerazzurri, due annullati dall’assistant referee, per portare a casa una vittoria molto importante sia per la classifica sia per dare continuità di gioco e di mentalità alla gara di Champions vinta con il Tottenham, senza squagliarsi come avvenuto in passato dopo successi importanti. Anche questa volta la vittoria è arrivata mentre stavano per andare in onda i titoli di coda, ma con i tifosi ancora inchiodati al seggiolino od alla poltrona di casa, non volendosi perdere nemmeno il nome del tagliaerba del campo di gioco- Brozovic al 94’ ha sancito il successo dei nerazzurri in una gara che aveva visto partire forte i blucerchiati spinti dalla vivacità del duo d’attacco formato da Defrel e Quagliarella.

Dopo la sfuriata doria dei primi venti minuti, la squadra di Spalletti ha iniziato a prendere possesso del gioco ed a non mollarlo più fino alla conclusione della gara, legittimando un successo del tutto meritato. Il Var è entrato in scena tre volte, annullando come scritto due gol ai nerazzurri, ed uno ai blucerchiati, quello di Defrel, il cui fuorigioco era tanto evidente da non aver bisogno dell’assistenza tecnica. Più complicata la prima decisione sulla rete interista segnata da Nainngolan al termine del primo tempo, che veniva cancellata per un millimetrico fuorigioco di D’Ambrosio su un cross di Politano, avvenuto almeno venti secondi prima della conclusione a rete. Come un pugile di categoria superiore, i nerazzurri hanno lasciato sfogare la Samp più agile e veloce finché le gambe hanno retto, poi hanno iniziato a lavorare di montante fino al gancio finale portato dal croato, che ha mandato a terra definitivamente l’avversario ormai senza possibilità di recupero.

Dopo questo successo gli uomini di Spalletti devono ora continuare con il trend positivo innescato a partire dagli ultimi dieci minuti della gara contro il Tottenham, e saranno chiamati martedì sera ad un difficile match contro la Fiorentina. I viola sono al momento una delle squadre più in forma del campionato, ma l’Inter deve ritrovare la strada della vittoria davanti al suo pubblico, che nelle ultime quattro gare di campionato tra la fine della stagione scorsa e l’inizio di questa, ha visto i nerazzurri uscire battuti ben tre volte (Juventus, Sassuolo e Parma).

Print Friendly, PDF & Email