Contratta nei primi 20 minuti poi… Nel secondo tempo l’Inter stritola il Parma

Il "Toro" di Bahia Blanca" sfonda la rete ed ecco i primi 3 punti del 2019

Il “Toro” di Bahia Blanca” sfonda la rete ed ecco i primi 3 punti del 2019

Contratta nei primi 20 minuti poi… Nel secondo tempo l’Inter stritola il Parma

Spalletti si gioca, nel finale, l’opzione Martinez e incassa una vittoria preziosa. Bello il movimento in area dell’argentino e ottimo il suggerimento di Nainggolan. La conclusione della punta è forte e potente.

 

Il tecnico interista, durante l’arco della settimana, aveva chiesto ai suoi ragazzi cuore e orgoglio; li aveva spronati a dare il massimo perché sul piatto della contesa c’erano le carriere di tutti ma anche la storia più recente del campionato nerazzurro.

Una storia da salvaguardare e difendere dall’attacco di avversari che hanno di fatto riacquistato coraggio nelle ultime giornate. Aiutati anche dall’andamento incerto e poco convinto degli stessi interisti. Insomma, Parma doveva segnare uno snodo importante in termini di punti, gioco e risultato.

I punti (tre) sono arrivati; il gioco si è visto solo nella seconda frazione di gioco.

Il risultato finale è che l’Inter appare ancora malata ma intanto dà uno scossone alla sua condizione generale e in particolare assesta un acuto importante nella corsa per un posto in Champions.

Tutto questo potrà aiutare i ragazzi nerazzurri nel ritrovare maggior animo e fiducia nei propri mezzi. L’Inter non vinceva dallo scorso anno ma le sfide e gli obiettivi non mancano. Già giovedì sarà Europa League e si darà corso al primo atto della competizione in casa del Rapid Vienna.

L’Inter passa, come dicevamo, a Parma e mantiene lontane Roma, Lazio e Milan.

Icardi continua a non segnare su azione e ciò rappresenta un dato di cronaca nudo e crudo. Il bomber argentino ha avuto qualche buona occasione per andare in gol ma non è riuscito a centrare la porta. Periodi di questo tipo, nelle vite degli attaccanti, esistono e sono nella norma. Il lavoro, alla lunga, paga e Icardi troverà presto la via del gol.

L’Inter ha così modo di scoprire il suo bomber di scorta in Lautaro Martinez. Il ragazzo entra al 30’ del secondo tempo e dopo pochi minuti viene imbeccato bene, in area di rigore, da Nainggolan. Il destro dell’attaccante interista è molto forte e non lascia scampo al portiere parmense Sepe.

Tutto negli ultimi minuti. Dopo un primo tempo in cui l’Inter dà l’impressione di poter controllare il match e un Parma che pressa alto ed è pericoloso nelle ripartenze. In particolare Gervinho è un pericolo costante quando viene lanciato in velocità e ha modo di proporsi con un ottimo dribbling e tiro. In un’occasione è fermato dalla traversa.

Nel secondo tempo l’Inter è un’altra squadra. Gioca con una certa intensità, verticalizza bene e cerca sovente la via del gol. I tiri sono pochi ma l’Inter c’è e schiaccia il Parma.

Il conto, alla cassa, è il bel gol del Toro. Ossigeno per Spalletti e per l’Inter.