Parma-Inter 0-1 le pagelle dei nerazzurri

Nella settimana la società ha fatto la società, l'allenatore ha fatto l'allenatore ed i giocatori hanno fatto i giocatori. Il risultato: qualche azione in ripartenza dei ducali, ma l'Inter ha domina e vinto, semplice!

Nella settimana la società ha fatto la società, l’allenatore ha fatto l’allenatore ed i giocatori hanno fatto i giocatori. Il risultato: qualche azione in ripartenza dei ducali, ma l’Inter ha domina e vinto, semplice!

Parma-Inter 0-1 le pagelle dei nerazzurri

Handanovic 6: Spaventato dal destro di Gervinho che si stampa sulla traversa, non deve mai intervenire, se non per l’ordinaria amministrazione. Inoperoso

D’Ambrosio 5,5: Una partita discreta con buona attitudine anche in fase offensiva. Trova anche il gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma tocca con un braccio e il var annulla. Scoordinato.

Asamoah: 6 Non spinge tanto ma non commette nessuna sbavatura in fase difensiva. Diligente

Skriniar 6,5: Inevitabilmente soffre negli spazi la velocità di Gervinho, ma col passare dei minuti gli prende le misure. Attento

DeVrji 6,5: Bel duello con Inglese, soprattutto nel gioco aereo, lo vince nettamente l’olandese che riscatta la prova deludente offerta contro il Bologna. Insuperabile

Brozovic 6,5: Oltre alla solita corsa oggi batte meglio anche i calci d’angolo e manda in rete

D’Ambrosio 6.5 (anche se il VAR annulla giustamente un suo gol), bello anche il suo destro a giro che sbatte sul palo. Sfortunato.

Vecino 5,5: Anche lui sembra in crescita (peggiorare era difficile), ma deve essere più cattivo quando ha l’occasione di chiudere la partita. Quest’anno i suoi gol stanno mancando. Poco cinico

Joao Mario 5,5: la palla che arriva lenta sul suo destro è un invito ad esplodere un gran tiro al volo ma lui cicca malamente. Complessivamente non mi è dispiaciuto, anche se sbaglia troppi cross per avere la sufficienza. Impreciso

Naingollan 7: finalmente una prestazione degna del suo nome. Combatte con voglia e personalità, cerca il gol e inventa l’assist per il gol partita di Lautaro. Ispirato

Perisic: 6 ancora non è determinante con le sue giocate in attacco, però l’attitudine di stasera è quella giusta. Corre e si sacrifica per la squadra. Come è giusto che sia. A tutto campo

Icardi 5: Non ha occasioni clamorose, ma due o tre palle che gli passano nei paraggi il miglior Icardi le avrebbe trasformate in oro, invece o sbaglia il controllo o la scelta. Non segna più.

Lautaro: 7 Entra a 15’ dalla fine e sfrutta il primo pallone giocabile. Poco dopo offre un cioccalatino a Vecino che non ne approfitta. Spietato

Gagliardini e Cedric SV

Spalletti 6,5: l’atteggiamento della squadra è quello giusto, sembra una squadra diversa rispetto a quella delle ultime uscite. Anche la scelta di Naingollan trequartista si rivela vincente. Rinfrancato.