Home La Settimana Napoli-Inter 1-1, breve commento e pagelle dei nerazzurri

Napoli-Inter 1-1, breve commento e pagelle dei nerazzurri

Napoli-Inter 1-1, breve commento e pagelle dei nerazzurri. Gattuso fa una partita di sacrificio e frena la capolista; la squadra di Conte dà una dimostrazione di forza, comanda la gara, ulteriore passo verso lo scudetto

Napoli-Inter 1-1, breve commento e pagelle dei nerazzurri.

Gattuso fa una partita di sacrificio e frena la capolista; la squadra di Conte dà una dimostrazione di forza, comanda la gara, ulteriore passo verso lo scudetto.

Napoli-Inter 1-1, breve commento e pagelle dei nerazzurri. Gattuso fa una partita di sacrificio e frena la capolista; la squadra di Conte dà una dimostrazione di forza, comanda la gara, ulteriore passo verso lo scudetto.

Il Napoli nel primo tempo è più fortunato che bello. La squadra di Gattuso palleggia a lungo ma non punge, le verticalizzazioni dell’Inter mettono l’ansia alla difesa degli azzurri.

Poi passa inaspettatamente in vantaggio il Napoli: Insigne,  avvia l’azione che vale l’1-0. Il capitano sorprende Skriniar e una volta sul fondo crossa teso. Handanovic se la butta in rete da solo anche se De Vrij lo infastidisce. Un errore grave.

L’Inter, alla fine del primo tempo, si sente quasi beffata e non solo per la traversa e il palo colpiti da Lukaku. I nerazzurri hanno altre due importanti occasioni: Darmian anziché tirare crossa al centro per Hakimi, che si fa anticipare da Insigne poi tocca a Barella, liberato da Lautaro, che viene fermato da una tempestiva uscita di Meret.

Nella ripresa l’Inter spinge per recuperare lo  svantaggio. Il pareggio arriva con un tracciante sinistro di Eriksen, dopo un cambio di campo di Hakimi e un contro cross di Darmian.

Una volta riequilibrato il punteggio, la capolista sembra quasi accontentarsi così alla fine il Napoli riesce a crescere: Politano colpisce la traversa e la Var è costretta a correggere l’arbitro Doveri, che vede nella stessa azione prima un rigore inesistente per un intervento di De Vrij su Zielinski, poi un fantomatico fuorigioco, ma si riprende con palla scodellata per Handanovic. Conte inserisce Gagliardini per Eriksen. Sul finire è Hakimi ad avere la palla buona, ma l’ottima chiusura di Manolas impedisce all’Inter la dodicesima consecutiva.

Le pagelle dei nerazzurri:

Handanovic: sbaglia la presa e si fa autogol, infastidito da De Vrij. Sbaglia il tempo di salto sulla traversa di Politano, ma il legno lo salva. Valutazione numerica: 4.

Skriniar: il vantaggio del Napoli si origina da un suo rinvio errato. Non proprio impeccabile, leggermente sottotono. Voto 6.

De Vrij: si ingarbuglia con Handanovic sul gol del vantaggio partenopeo, ma salva il risultato sullo scadere, in scivolata su Zielinski. L’arbitro si ingarbuglia: gli fischia rigore, poi fuorigioco di Zielinski, opportunamente il VAR cancella i due strafalcioni. Voto 6.

Bastoni: gara attenta e pulita, il Napoli non lo mette mai alla frusta. Voto 6.

Hakimi: il cross da cui arriva il pareggio è suo. Si rende pericoloso negli ultimi minuti, anche per lui partita attenta, giocata con la testa. Voto 6.

Barella: Meret gli toglie la gioia del gol, ma sono sue la ripartenza e il filtrante che trascinano l’Inter al pareggio. Voto 6+

Brozovic: non sempre funziona al meglio, però vale e tanto il salvataggio su Insigne alla fine. Voto 6.

Eriksen: un primo tempo senza infamia e senza lode. Sfrutta la sua migliore qualità, il tiro, e segna la prima rete in campionato piazzando il siluro del pareggio. Voto 6.

Darmian: sciupa buona occasione. Suo il contro cross che porta all’1-1 di Eriksen. Voto 6.

Lukaku: serve assist, centra prima la traversa e poi il palo, due tocchi casuali? Per il resto lascia capire che è pronto a cambiare passo, non serve, a Conte va bene così. Voto 6.

Lautaro: mette in mezzo una grande palla, si batte, è sempre fastidioso, ma non spinge nemmeno lui al 100. Voto 6.

Perisic: entra, continua a garantire la giusta posizione ed i tempi, Conte voleva quello. Voto 6.

Conte: la striscia di successi consecutivi si ferma a 11, ma la squadra dà una dimostrazione di grande forza. Beffata sul gol del Napoli, dopo il riposo va a prendersi il pari. La partita la comanda sempre. Serviva assolutamente non sprecare energie preziosissime a 3 giorni dalla gara con lo Spezia? Ma no, tutto ok, 1 punto in più ed una partita in meno al traguardo, il vantaggio? 9 punti sulla seconda. Voto: 8, ha il gruppo in mano e lo gestisce al meglio, bene così.