Home La Settimana Le parole del tecnico nerazzurro dopo Inter-Spezia: “Successo meritato, c’è un po’...

Le parole del tecnico nerazzurro dopo Inter-Spezia: “Successo meritato, c’è un po’ di stanchezza ma non vogliamo mollare”

Le parole del tecnico nerazzurro dopo Inter-Spezia: "Successo meritato, c'è un po' di stanchezza ma non vogliamo mollare" Antonio Conte: "Dobbiamo stringere i denti per chiudere al meglio questo ciclo di partite" 

Le parole del tecnico nerazzurro dopo Inter-Spezia: “Successo meritato, c’è un po’ di stanchezza ma non vogliamo mollare”

Antonio Conte: “Dobbiamo stringere i denti per chiudere al meglio questo ciclo di partite” 

Le parole del tecnico nerazzurro dopo Inter-Spezia: “Successo meritato, c’è un po’ di stanchezza ma non vogliamo mollare” Antonio Conte: “Dobbiamo stringere i denti per chiudere al meglio questo ciclo di partite” 

 Sesta vittoria consecutiva in Serie A per l’Inter, che non fallisce l’appuntamento con l’ultimo match casalingo del 2020 e batte 2-1 lo Spezia a San Siro. A decidere la sfida valida per la 13^ giornata i gol di Hakimi e il rigore di Lukaku, che piegano nella ripresa la resistenza della formazione di Vincenzo Italiano.

Queste le parole di Antonio Conte al termine della gara:

Considerando i risultati ottenuti ultimamente, pensate di aver trovato l’equilibrio giusto?

“Non lo so, ma questa è la sesta vittoria consecutiva in campionato quindi ben vengano questo tipo di risultati perché la continuità ci permette di restare nelle zone alte della classifica. Sapevamo che oggi sarebbe potuta essere una gara complicata perché lo Spezia è una squadra organizzata e chiude bene gi spazi per poi ripartire con giocatori fisici. Non abbiamo creato tantissimo ma non abbiamo concesso praticamente nulla, è una vittoria meritata. Stiamo giocando ogni tre giorni e c’è un po’ di stanchezza, fisica e mentale, inutile nascondersi. Vogliamo però finire nel migliore dei modi questa serie di partite, non vogliamo mollare ora e bisogna stringere i denti per preparare, avendo un solo allenamento a disposizione, la partita di Verona. La speranza poi è di recuperare un po’ di energie a Natale perché i nostri ragazzi, complici anche i tanti impegni delle Nazionali, non si sono mai fermati”. 

Quello che abbiamo visto sarà il gruppo con cui lavorerete fino a fine stagione o vi muoverete in qualche modo a gennaio? 

“Dobbiamo finire questo ciclo di partite, poi è giusto fare un ragionamento con il Club e fare delle valutazioni in maniera serena e intelligente per capire come muoversi. Avremo la possibilità di tracciare un mini bilancio con obiettività e serenità”.

Quando è uscito Brozovic, Barella ha dimostrato di poter fare bene anche in posizione centrale. È d’accordo?

“Brozovic era ammonito, quindi c’era il pericolo di perderlo con un secondo giallo. Ha fatto anche oggi una buona partita ma al tempo stesso Nicolò può dare garanzie lì. È meno regista e più interditore, ma all’occorrenza ha già dimostrato di poter occupare quella posizione e sostituire Marcelo. Credo sia l’unico che possa farlo in rosa”. 

È stato importante recuperare Vidal? 

“Sì, Arturo ora deve lavorare per cerare di rimettersi in pari con gli altri a livello di condizione”.

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale