Home La Settimana L’analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Napoli: “Napoli avversario...

L’analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Napoli: “Napoli avversario forte, siamo contenti. Partite così ci aiutano a crescere”

L'analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Napoli: "Napoli avversario forte, siamo contenti. Partite così ci aiutano a crescere". "Gara molto tattica, "Vincere queste partite è un bel segnale"

L’analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Napoli: “Napoli avversario forte, siamo contenti. Partite così ci aiutano a crescere”

“Gara molto tattica, “Vincere queste partite è un bel segnale”

L’analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Napoli: “Napoli avversario forte, siamo contenti. Partite così ci aiutano a crescere”. “Gara molto tattica, “Vincere queste partite è un bel segnale”

Quinta vittoria consecutiva per i nerazzurri, che al “Meazza” battono 1-0 il Napoli grazie al rigore messo a segno da Romelu Lukaku. Antonio Conte può festeggiare così nel migliore dei modi la sua 50esima partita da tecnico nerazzurro in Serie A.

Queste le sue parole ai microfoni di Sky al termine del match:

Quanto è importante questa vittoria? Vi mancava un successo così in stagione?

“Sì, assolutamente. È quello che ho detto anche ai ragazzi dopo il fischio finale. Non era una sfida facile, il Napoli è un’ottima squadra ed è stata una gara molto tattica. C’era grande rispetto, non è stata una partita bellissima, ma questi sono punti importanti perché il Napoli è una diretta concorrente e da anni è protagonista nel nostro campionato. Sono gare che puoi vincere e perdere per un episodio. Ci siamo affrontati spesso l’anno scorso e ci siamo studiati per rendere sterili i rispettivi attacchi. La cosa fondamentale però era vincere e chi ci riesce deve essere contento”. 

Avete fatto più fatica del previsto a gestire il vantaggio?

“Abbiamo sentito un po’ il peso della partita, sapevamo che vincerla non sarebbe stato facile e forse ci è venuto un po’ il braccino nei minuti finali. Portare a casa questo tipo di partite è importante per la nostra crescita a livello mentale. La squadra deve imparare a soffrire e vivere questo tipo di situazioni. Vincere così contro squadre così forti è un bel segnale”. 

Oggi avete fatto più fatica a giocare palla su Lukaku, che era controllato sia da Koulibaly sia da Demme? 

“Loro hanno cercato di coprire tutti gli spazi nella loro metà campo per poi ripartire sfruttando la velocità di Lozano e Insigne. Nel primo tempo abbiamo provato ad andare a prenderli alti ma loro sono stati sempre bravi a uscire con il pallone, soprattutto con Zielinski che ci ha messo in difficoltà alle spalle di Brozovic. Alla fine però la nostra strategia ha pagato, anche se nei minuti finali siamo stati un po’ fortunati”. 

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale