Juventus-Inter 1-0, le note di gara

Buona prestazione degli uomini di Spalletti che nel primo tempo sfiorano il vantaggio con Gagliardini: nella ripresa il gol decisivo di Mandzukic.

Buona prestazione degli uomini di Spalletti che nel primo tempo sfiorano il vantaggio con Gagliardini: nella ripresa il gol decisivo di Mandzukic.

TORINO – Juventus-Inter 1-0, le note di gara. L’Inter lotta ad armi pari in casa della capolista Juventus, colpisce un palo clamoroso con Gagliardini ma alla fine deve cedere al colpo di testa di Mario Mandzukic al minuto 66: i bianconeri si impongono per 1 a 0 sugli uomini di Luciano Spalletti, obbligandoli a rimanere fermi a quota 29 punti in classifica dopo 15 giornate di campionato.

L’Inter mostra personalità sin dai primi istanti di gioco, affrontando a viso aperto l’Allianz Stadium.

I primi tentativi verso la porta sono però della Juventus: all’8′ Dybala mette alto di testa sul cross teso di Cristiano Ronaldo, due minuti più tardi Handanovic tocca in corner il sinistro da posizione defilata dell’attaccante argentino.

I nerazzurri pungono due volte nei minuti seguenti: al 14′ Szczesny blocca il tentativo dalla distanza di Vrsaljko, poco dopo è puntuale Chiellini nell’anticipare di testa Icardi dentro l’area piccola sul cross velenoso di Perisic. L’occasione più importante del primo tempo capita al 29′ sui piedi di GagliardiniPolitano serve in area Icardi bravo a far da sponda per l’inserimento del numero 5 nerazzurro che, a tu per tu col portiere avversario, colpisce il palo con un rasoterra mancino.

Ancora Inter al 30′: Politano sfonda a destra e mette al centro, Perisic e Icardi finiscono per ostacolarsi e la girata del croato termina sul fondo. Nei minuti finali della prima frazione, i bianconeri tornano a premere: al 35′ Handanovic blocca in tuffo il colpo di testa di Mandzukic, pochi istanti più tardi Brozovicè provvidenziale in tackle sulla conclusione a botta sicura di Bentancur, ben servito dal grande ex della serata Joao Cancelo. Così, un più che piacevole primo tempo va in archivio col risultato fermo sullo 0 a 0.

Le squadre tornano in campo con gli stessi ventidue uomini. Al 48′ Matuidi sbaglia un semplice appoggio nella propria area: Icardi serve Politano, la cui conclusione viene però respinta da Bonucci col corpo.

Al 52′ lo stesso Matuidi sfonda sulla sinistra e mette al centro un pallone molto pericoloso, che attraversa tutta l’area interista prima di essere messo in corner da Perisic. Pochi istanti dopo, la retroguardia nerazzurra si complica da sola la vita con un disimpegno azzardato: Dybala non ne approfitta, mettendo alto col sinistro.

Al mimuto 58′, Spalletti si gioca la carta Borja Valero: lo spagnolo prende il posto di Politano. Al 66′, tuttavia, la Juventus trova il gol: sul cross di Cancelo dalla sinistra, Mandzukic di testa anticipa Asamoah e Handanovic depositando in rete.

Sotto di una rete, Spalletti manda in campo Keita per Gagliardini. Al 74′ Perisic si incarica della battuta di una punizione da circa venti metri: il sinistro del croato viene deviato in angolo dalla barriera. Terzo e ultimo cambio per i nerazzurri a un quarto d’ora dal termine: dentro Lautaro Martinez al posto di Joao Mario, con la squadra schierata con una sorta di 4-2-4 molto offensivo.

Bella combinazione interista al minuto 80: Lautaro libera Keita per la conclusione dal limite ma la sfera viene sporcata in corner da Chiellini. L’Inter prova a spingere sino all’ultimo: al 92′ Lautaroraccoglie una respinta imprecisa di Cancelo e calcia al volo col destro, mettendo però a lato. Dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale: Juventus-Inter termina 1-0.

Ora bisogna subito pensare alla prossima, fondamentale sfida: martedì sera a San Siro arriva il PSV Eindhoven, nella gara determinante per indirizzare il prosieguo del cammino europeo dei nerazzurri.

Sempre #ForzaInter!

JUVENTUS-INTER 1-0
Marcatori: 66′ Mandzukic

JUVENTUS: 1 Szczesny; 2 De Sciglio, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 20 Cancelo; 30 Bentancur, 5 Pjanic (82′ 23 Emre Can), 14 Matuidi; 10 Dybala (72′ 11 Douglas Costa), 17 Mandzukic, 7 C. Ronaldo
A disposizione: 22 Perin, 21 Pinsoglio, 4 Benatia, 16 Cuadrado, 24 Rugani, 33 Bernardeschi, 37 Spinazzola
Allenatore: Massimiliano Allegri

INTER: Handanovic; 2 Vrsaljko, 37 Skriniar, 23 Miranda, 18 Asamoah; 5 Gagliardini (70′ 11 Keita), 77 Brozovic, 15 Joao Mario (77′ 10 Lautaro); 16 Politano (58′ 20 B. Valero), 9 Icardi, 44 Perisic
A disposizione: 27 Padelli, 6 De Vrij, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 33 D’Ambrosio, 87 Candreva
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Pjanic (J), Bentancur (J), Perisic (I), Brozovic (I)

Recupero: 1′ + 5′

Arbitro: Irrati
Assistenti: Meli e Passeri
IV uomo: Doveri
Addetti VAR: Guida e Carbone

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale

Print Friendly, PDF & Email