Home La Settimana Inter: Oriali e Conte, per il momento non sciolgono le riserve.

Inter: Oriali e Conte, per il momento non sciolgono le riserve.

Inter: Oriali e Conte, per il momento non sciolgono le riserve. Squadra e tifosi chiedono di rimanere, ma per il momento prevale l'incertezza.

Mg Milano 21/02/2021 - campionato di calcio serie A / Milan-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza Antonio Conte-Gabriele Oriali fine gara

Inter: Oriali e Conte, per il momento non sciolgono le riserve.

Squadra e tifosi chiedono di rimanere, ma per il momento prevale l’incertezza.

Inter: Oriali e Conte, per il momento non sciolgono le riserve. Squadra e tifosi chiedono di rimanere, ma per il momento prevale l’incertezza.

Interpellati dalle principali testate nazionali i due pilastri della panchine non si sbilanciano:

Oriali: “Sono preoccupato perché non c’è ancora un programma definito. Date e sede del ritiro, non ci è stato comunicato nulla”. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il team manager dell’Inter Lele Oriali non ha nascosto la sua inquietudine in vista della prossima stagione: “Conte resterà? Tutti dobbiamo prima capire i piani della proprietà – ha aggiunto -. Non è stato un anno facile per nessuno. Specialmente per noi. Ma siamo riusciti a cementarci. Non potete immaginare quante notti insonni, io e Antonio ad Appiano…”.

Lapidario Antonio Conte: “Finché non vedo il presidente non posso dire nulla”, il virgolettato riportato dal Corriere dello Sport riporta quanto il tecnico leccese avrebbe risposto ai suoi calciatori.

L’orientamento parrebbe quello di continuare il progetto che ha prodotto in due anni enormi risultati, ma la decisione definitiva sarà presa solo dopo il summit con Steven Zhang.

Secondo il Corsport, solo quando Conte avrà davanti a sé il quadro complessivo capirà se a prevalere, nel suo animo, sarà la voglia di provarci ancora oppure i dubbi su un futuro con troppe incognite.

Il vertice con il presidente e il management difficilmente avverrà oggi (Marotta è a Roma per il discorso stipendi da affrontare con Figc, Aic e leghe), per cui potrebbe essere rinviato a domani o lunedì.

Differenza sostanziale rispetto a un anno fa, alla vigilia di Villa Bellini: “Stavolta Conte e i dirigenti saranno schierati insieme a invocare piani, progetti e prospettive da Zhang junior. Evidentemente, tutto dipenderà dalle argomentazioni del presidente.

Ad oggi, prevale l’incertezza. Ulteriore differenza rispetto a Villa Bellini, non solo per quanto riguarda il tecnico. Anche Marotta Ausilio, infatti, potrebbero scegliere di imboccare la porta di uscita”.

Fonte: Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, Fcinternews

Le immagini pubblicate su www.ilnerazzurro.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.