Inter-Bologna 0-1 le note di gara

L'Inter spreca, il Bologna no e vince 0-1 

L’Inter spreca, il Bologna no e vince 0-1 

Inter-Bologna 0-1 le note di gara

MILANO – Sconfitta casalinga per l’Inter che, davanti agli oltre 50.000 spettatori di San Siro, si arrende al Bologna al termine di un match che lascia grande rammarico per la quantità di occasioni sciupate. La rete di Santander al 33′ fissa il risultato sullo 0-1 in favore dei felsinei: l’Inter resta così ferma a quota 40 punti dopo 22 giornate di campionato, al terzo posto in classifica.

Dopo nemmeno sessanta secondi di gioco, l’Inter ha una clamorosa opportunità  per segnare: Poli sbaglia il retropassaggio verso Skorupski, Icardi si avventa sul pallone ma calcia incredibilmente a lato. Il Bologna, passato lo spavento, prova a pungere: al minuto 8 Orsolini scarica un violento sinistro dal limite, chiamando Handanovic ad un grande intervento.

Lo stesso esterno bolognese ci riprova poco dopo con una conclusione a giro, bloccata agevolmente dal portiere interista. Al 13′ Santander mette a lato di testa sul cross di Dijks, mentre al 17′ Candreva riceve palla da Icardi e calcia dai venti metri: tentativo impreciso. Buona opportunità per Perisic al 20′: Candreva va al cross, il croato è ben appostato sul secondo palo ma il suo colpo di testa termina sul fondo. Copione simile al 26′: stavolta è Perisic ad andare al cross per Icardi, la cui girata aerea non inquadra però lo specchio della porta.

Gli ospiti riprendono coraggio: al 28′ Santander impegna severamente Handanoviccon un destro piazzato dall’interno dell’area prima di siglare, al 33′, la rete del vantaggio rossoblu: angolo da sinistra di Pulgar e stacco vincente sul primo palo del paraguaiano, in anticipo su De Vrij. La reazione dell’Inter è immediata: splendida combinazione tra Perisic e Dalbert, sul cui cross rasoterra interviene Vecino mettendo però alto col sinistro da ottima posizione.

Al 38′ gli emiliani creano ancora scompiglia in area interista, chiamando Dalbert e Cedric a due provvidenziali chiusure, poi è Icardi (servito in profondità da Perisic) a farsi ipnotizzare da Skorupski in uscita. Si va così al riposo con i nerazzurri sotto per una rete a zero.

Al rientro dagli spogliatoi, Spalletti getta subito nella mischia Lautaro Martinez al posto di Candreva. Al 51′ Nainggolan ci prova con un potente destro al volo dal limite dell’area: Skorupski blocca in qualche modo. Allo scoccare dell’ora di gioco, Cedric va al cross dalla destra, senza però che Lautaro riesca a intervenire.

L’Inter ha una nuova, enorme chance al 66′: sulla lunga rimessa laterale di Dalbert, il pallone perviene sulla testa di Lautaro Martinez che, da ottima posizione, mette a lato. I nerazzurri insistono, Spalletti manda in campo anche Joao Mario al posto di Nainggolan: al 71′ la girata mancina di Icardi viene sfiorata col corpo di Danilo, col pallone che finisce a pochi centimetri dal palo.

Per l’assalto finale, Spalletti getta nella mischia anche Ranocchia al posto di Cedric, per sfruttare i centimetri del numero 13. Ed è proprio Ranocchia, a tre minuti dal 90′, a sfiorare il pareggio con un tocco di sinistro sul cross di Dalbert: Skorupski in tuffo devia in calcio d’angolo.

Ultimo, disperato tentativo interista al 95′ e ultimo minuto del match: sulla sponda di Icardi, il destro radente di Lautaro Martinez passa vicino al palo e termina sul fondo. Il triplice fischio del direttore di gara arriva inesorabile: Inter-Bologna termina 0-1.

Il prossimo impegno dei nerazzurri, chiamati a tornare al successo, è sabato 9 febbraio alle ore 20.30 in casa del Parma.

Ora e sempre #ForzaInter!

INTER-BOLOGNA 0-1
Marcatori: 33′ Santander (B)

INTER: Handanovic; 21 Cedric (78′ 13 Ranocchia), 6 De Vrij, 37 Skriniar, 29 Dalbert; 8 Vecino 77 Brozovic; , 87 Candreva(46′ 10 Lautaro), 14 Nainggolan (68′ 15 Joao Mario), 44 Perisic; 9 Icardi
A disposizione: 27 Padelli, 5 Gagliardini, 18 Asamoah, 23 Miranda, 33 D’Ambrosio, 74 Salcedo
Allenatore: Luciano Spalletti

BOLOGNA: 28 Skorupski; 15 Mbaye, 23 Danilo, 4 Lyanco (49′ 3 Gonzalez), 35 Dijks; 16 Poli, 5 Pulgar, 21 Soriano; 7 Orsolini, 9 Santander (87′ 22 Destro), 24 Palacio (74′ 11 Krejci)
A disposizione: 1 Da Costa, 6 Paz, 8 Nagy, 17 Donsah, 20 Edera, 31 Dzemaili, 32 Svanberg, 33 Calabresi, 91 Falcinelli
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Ammoniti: Mbaye (B), Vecino (I), Danilo (B)

Recupero: 1′ + 5′

Arbitro: Pasqua
Assistenti: Bindoni, Mondin
IV uomo: Giua
Addetti VAR: Massa, Meli

Fonte: sito ufficiale F.C. Internazionale