Coppa Italia TIM Inter-Lazio i nerazzurri sconfitti ai calci di rigore le pagelle

Francamente ci aspettavamo qualcosa in più dai ragazzi, purtroppo...

Francamente ci aspettavamo qualcosa in più dai ragazzi, purtroppo…

Coppa Italia TIM Inter-Lazio i nerazzurri sconfitti ai calci di rigore le pagelle

Dopo un primo tempo deludente, l’Inter viene fuori nella ripresa, ma spreca due volte con Candreva e Lautaro. Handanovic salva due volte e tiene in piedi l’Inter. Nel secondo supplementare succede di tutto: prima Abisso (direzione voto 3) non concede un rigore netto su Icardi, poi Immobile porta in vantaggio i biancocelesti, poi ancora l’arbitro prima espelle Asamoah, ma ritratta e motra il giallo, poi concede un calcio di punizione all’Inter che il var trasforma in rigore. Icardi trasforma e rimanda tutto ai rigori, ma i laziali sono più freddi e vanno in semifinale. Decisivi gli errori di Lautaro e Naingollan.

Le valutazioni dei protagonisti:

Handanovic 7: Grandi parate su Caicedo e Immobile, bravo anche a neutralizzare uno dei calci di rigore finali ed incolpevole sul gol. Miracoloso.

D’Ambrosio 6: Bravo a procurarsi il rigore, alterna qualche buona iniziativa a qualche svarione e passaggio sbagliato. Il tiro di Immobile gli sbatte addosso e finisce in rete. Sfortunato.

Asamoah 6: Timido nel primo tempo cresce un po’ nella ripresa come tutta la squadra. Sufficiente

Miranda 6,5: Era dato per partente, ma si rivela molto in forma nonostante lo scarso impiego. Sempre puntuale nelle chiusure ed efficace nelle chiusure. Positivo.

Skriniar 6: Buona anche la sua partita, ma meno efficace del compagno di reparto qualche volta si lascia saltare o commette alcuni falli pericolosi. Comunque il suo lo fa. Tosto.

Joao Mario 6: Primo tempo al piccolo trotto, nella ripresa cresce e va anche al tiro con un destro velenoso che non viene trattenuto da Strakosha, ma Candreva non ne approfitta. Insidioso.

Brozovic: 6,5 corre tanto, recupera un’infinità di palloni ed è l’ultimo a mollare. Nei calci piazzati deve migliorare. Generoso.

Gagliardini 4: Primo tempo di grande sofferenza, sbaglia tutti i passaggi, anche quelli di un metro, si fa superare a velocità doppia dagli avversari.  Imbarazzante

Politano: 5 Non incide quasi mai, ingabbiato bene dalla difesa laziale. Gestisce male un paio di contropiedi interessanti e al 94’ ha la palla per il gol vittoria ma spreca tirando addosso al portiere. Imbrigliato.

Icardi 6: solo per i due rigori realizzati, altrimenti la prestazione sarebbe di gran lunga insufficiente. Freddo

Candreva: 5 Sbaglia un gol già fatto a mezzo metro dalla porta col portiere battutto. Per il resto tanta confusione e poche giocate di qualità. Fumoso.

Lautaro 5: Sbaglia un gol clamoroso al 94’ quando scivola sul più bello e non riesce a ribadire in rete la respinta di Strakosha su Politano. Dal dischetto si lascia iptonizzare. Frettoloso.

Cedric 6,5: Si presenta con personalità trasformando un calcio di rigore pesante. Benvenuto.

Naingollan 4: non tanto per aver sbagliato il rigore ma per come lo ha fatto. Come se non gliene importasse nulla. Assente.

Spalletti 5,5: L’Inter se la gioca alla pari con la Lazio stasera. Dopo un primo tempo difficile la squadra cresce e sfiora il passaggio del turno. Sta di fatto che sfuma un altro obiettivo stagionale. Sfortunato.