Home In primo piano Serie A, senza algoritmo, blocco delle retrocessioni e niente Scudetto in caso...

Serie A, senza algoritmo, blocco delle retrocessioni e niente Scudetto in caso di stop

Nell'Assemblea di Lega i club hanno scelto la linea da adottare in caso di nuovo stop: Scudetto e retrocessioni solo se aritmetici. Consiglio lunedì.

Serie A, senza algoritmo, blocco delle retrocessioni e niente Scudetto in caso di stop

Nell’Assemblea di Lega i club hanno scelto la linea da adottare in caso di nuovo stop: Scudetto e retrocessioni solo se aritmetici. Consiglio lunedì.

Serie A senza algoritmo, blocco delle retrocessioni e niente scudetto in caso di stop. 

Il Consiglio di Lega andato in scena oggi ha emesso un importante responso: i club di Serie A hanno tracciato la linea da seguire qualora il campionato subisse una nuova sospensione dopo la ripresa, tutelando il merito sportivo.

Secondo quanto riportato da ‘Sky’, 16 società su 20 hanno votato il piano B che prevede blocco delle retrocessioni e mancata assegnazione dello Scudetto – ipotesi sposata anche dal numero uno della Juventus Andrea Agnelli – a meno di verdetti già aritmetici al momento dell’ipotetico secondo stop.

Parere favorevole sull’algoritmo messo a punto dalla FIGC, ma questo verrà utilizzato esclusivamente per decretare le formazioni qualificate alle coppe europee.

Questa la nota ufficiale rilasciata dalla Lega al termine dell’assemblea fiume, durata circa 3 ore.

“In riunione è stata analizzata la composizione del Consiglio di Lega ed è stato stabilito che si procederà a votazione per nomina del nuovo Consigliere per completare la governance alla prima Assemblea utile. Per quanto riguarda i principi previsti dal Comunicato 196/A della Figc, e in vista delle relative delibere che dovranno essere assunte in seno al Consiglio Federale del prossimo 8 giugno, l’Assemblea ha dato indicazione ai rappresentanti della Lega Serie A di votare in favore di soluzioni che salvaguardino sempre il merito sportivo qualora non fosse possibile portare a termine il campionato di Serie A TIM”.

Tante le novità studiate dunque, che ora finiranno sul tavolo del Consiglio Federale in programma lunedì e in cui difficilmente ci si annoierà.

Fonte Goal.com