Home Grande Calcio Grandi Match Inter-Juve 2-0: i nerazzurri sovrastano la Juventus

Inter-Juve 2-0: i nerazzurri sovrastano la Juventus

Inter-Juve 2-0: i nerazzurri sovrastano la Juventus. Prima Vidal e poi Barella indossano i panni dei guastatori di turno e danno uno scossone al campionato. Come dire: l’Inter c’è.

Inter-Juve 2-0: i nerazzurri sovrastano la Juventus

Prima Vidal e poi Barella indossano i panni dei guastatori di turno e danno uno scossone al campionato. Come dire: l’Inter c’è.

Inter-Juve 2-0: i nerazzurri sovrastano la Juventus. Prima Vidal e poi Barella indossano i panni dei guastatori di turno e danno uno scossone al campionato. Come dire: l’Inter c’è.

È il 17 gennaio 2021 e allo stadio Meazza di Milano è di scena il 175° derby d’Italia.

Big match della diciottesima giornata. Una gara che non tradirà le attese.

Alla fine è un rotondo 2-0; l’Inter annulla il gap con la Juventus e la punisce con merito. I bianconeri non sono mai esistiti e Ronaldo non si è mai visto. Totale, una Juventus mai in partita.

Prima Vidal e poi Barella indossano i panni dei guastatori di turno e danno uno scossone al campionato. Come dire: l’Inter c’è.

Conte si affida a Lukaku e Lautaro in attacco con Young e Hakimi sulle corsie esterne; Vidal, Brozovic e Barella agiscono in mezzo al campo.

Da un lato il complesso bianconero di Pirlo che domina quasi incontrastato da nove anni; dall’altro lato l’Inter di Conte che dopo un avvio un po’ stentato sembra aver trovato la quadratura giusta.

Il mister Pirlo affida a Morata e Ronaldo le sue speranze e ordina a Chiesa e Ramsey di spingere sulle fasce.

L’occasione, più in generale, appare molto propizia per rivelare a che punto è arrivata la crescita dell’Inter. La classica prova di maturità per i ragazzi di Conte al cospetto di un avversario che resta di assoluto rilievo.

Al 7’ Brozovic tenta su punizione e all’ undicesimo viene giustamente annullato un gol di Ronaldo per fuorigioco di Chiesa.

Al 12’ l’Inter passa e lo fa con l’ex Vidal; cross del bravo Barella e incornata di Vidal. Pallone al sette e niente da fare per il portiere bianconero Szczesny.

I nerazzurri giocano sulle ali dell’entusiasmo perché la rete ha la forza di rassicurare gli interisti quanto a valori in campo e in più consegna alla storia una squadra coraggiosa.

Tatticamente la partita la vince Conte.

L’Inter spinge e le occasioni migliori sono tutte nerazzurre. Lukaku e Lautaro risultano spesso pericolosi e per tutto il primo tempo vanno a un passo dal raddoppio.

Ronaldo prova a dare la sveglia ai suoi ma senza esiti significativi. La Juve non trova il bandolo della matassa perché il centrocampo non funziona ed è anzi sovrastato da quello nerazzurro dove giganteggia Barella.

Il tutto si traduce nel raddoppio dell’Inter che arriva puntuale al 52’; Bastoni ama la profondità, serve un delizioso pallone a Barella e per l’ex cagliaritano è un gioco da ragazzi superare Szczesny in uscita.

Il risultato non cambierà sino alla fine. Troppo superiore quest’Inter per una Juventus che non è mai entrata in partita e che mai è riuscita ad esprimere un minimo di gioco apprezzabile.

Alla fine della diciottesima giornata l’Inter distanzia i bianconeri di ben sette punti e si porta a meno tre dal Milan primo in classifica.

Il fiato, sui cugini, è adesso pesante e deciso.

Il tabellino

INTER-JUVENTUS 2-0

RETI: 13′ Vidal, 52′ Barella

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal (77′ Gagliardini), Ashley Young (72′ Darmian); Lukaku, Lautaro Martinez (86′ Sanchez). All. Conte

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Frabotta (58′ Bernardeschi); Chiesa, Rabiot (58′ McKennie), Bentancur, Ramsey (58′ Kulusevski); Morata, Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

AMMONITI: Bonucci, Ashley Young, Morata, Barella.

Le immagini pubblicate su www.ilnerazzurro.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.