Home Champions League Verso Inter-Shakhtar Donetsk, curiosità e precedenti, tutto sullo Shakhtar

Verso Inter-Shakhtar Donetsk, curiosità e precedenti, tutto sullo Shakhtar

Verso Inter-Shakhtar Donetsk, curiosità e precedenti, tutto sullo Shakhtar. L’Inter sfiderà gli ucraini stasera alle 21 a San Siro

Verso Inter-Shakhtar Donetsk, curiosità precedenti, tutto sullo Shakhtar

L’Inter sfiderà gli ucraini stasera alle 21 a San Siro

Verso Inter-Shakhtar Donetsk, curiosità e precedenti, tutto sullo Shakhtar. L’Inter sfiderà gli ucraini stasera alle 21 a San Siro

In vista della seconda sfida contro lo Shakhtar Donetsk, sesta giornata del Gruppo B di Uefa Champions League 2020/21 torna Euro Express, il nostro format dedicato alle competizione europee, con una nuova puntata! In occasione della partita contro la squadra di Luis Castro, abbiamo individuato cinque spunti di discussione sul match: l’ultima sfida, i precedenti, il filo diretto tra Milano e Madrid… e altro ancora.

DÉJÀ VU PER LO SHAKHTAR

Non è la prima volta che lo Shakhtar si ritrova in questa situazione, una gara simile si è giocata a San Siro nel ritorno del terzo turno preliminare di Champions League il 24 agosto del 2005. Dopo il 2-0 guadagnato in Ucraina, il match si gioca in un Meazza vuoto (a porte chiuse) e a segno per i nerazzurri va Recoba, prima del pareggio di Elano che chiude i conti sul punteggio complessivo di 3-1 per i nerazzurri che si qualificano per la Champions League 2005-2006

INTER VS SQUADRE UCRAINE

L’Inter ha giocato quattro volte contro squadre ucraine a Milano, vincendo due volte contro la Dynamo Kiev nel 2003 e il Dnipro nel 2014, e pareggiando negli altri due precedenti: nella partita dell’agosto 2005 contro lo Shakhtar e contro la Dinamo Kiev nel 2009 con i gol di Stankovic e Samuel.

LO SHAKHTAR IN ITALIA: 12 PRECEDENTI

Al contrario, lo Shakhtar in Italia ha una percentuale di vittorie del 16%, avendo vinto solo 2 gare, con un bilancio restante di 2 pareggi e 8 sconfitte in 12 incontri. Inoltre, i Miners hanno subito 31 gol nelle gare giocate in Italia, con una media di 2,58 a partita.

0-0 NELL’ULTIMA SFIDA

Nella gara di andata terminata con un pareggio a reti inviolate, l’Inter ha colpito due volte la traversa nel corso del primo tempo, prima con Barella, con un destro dal limite, poi con Lukaku, con un sinistro su punizione sporcato dal volo eccezionale del portiere di casa. Una situazione che si è riproposta per i nerazzurri per la prima volta da quando l’Inter ha affrontato l’Ajax nel 2006.

IL GRUPPO B: TUTTO PUÒ SUCCEDERE

La situazione del Gruppo B rende questa giornata caldissima perché tutto può succedere e tutti sono ancora in gioco. L’Inter deve vincere e sperare che Real Madrid-Borussia non finisca in parità nell’altra partita del girone. Il Gruppo B è stato finora il più equilibrato dell’intera competizione, con tutte e quattro le squadre che possono ancora potenzialmente finire in alto o in basso alla fine della sesta giornata.

Fonte sito ufficiale F.C. Internazionale