Home Calciomercato Calciomercato Inter, quarta parte: l’attacco

Calciomercato Inter, quarta parte: l’attacco

Come sistemare l'attacco, altra brutta gatta da pelare...

Calciomercato Inter, quarta parte: l’attacco

Come sistemare l’attacco, altra brutta gatta da pelare…

Calciomercato Inter, quarta parte: l’attacco. Come sistemare l’attacco, altra brutta gatta da pelare… Archiviata – per il momento – la cessione di Mauro Icardi, lo staff tecnico del club è al lavoro per parare il colpo del possibile addio di Lautaro Martinez, destinazione Spagna. 

Al momento il giocatore è protetto da una clausola rescissoria di 111mln di Euro, ma pare che il Barcellona abbia già raggiunto un accordo con il giocatore e si appresti a inviare l’offerta ufficiale. Arrivare all’acquisto del Toro è tutt’altro che semplice per i catalani, alle prese con le regole spagnole per la crisi coronavirus e che Javier Tebas, numero 1 della Liga, un mese aveva aveva definito come “impossibile” l’operazione.

Il Barcellona oltre a convincere l’Inter, intransigente sulla richiesta economica di 111mln.  Ora il campionato spagnolo è pronto a ripartire e secondo notizie di fonte catalana, un misterioso fondo sarebbe pronto ad affiancare il Barça per concludere l’affare Lautaro arrivando a mettere sul tavolo dell’Inter i fatidici 111milioni. Non va dimenticato che i blaugrana dovranno anche prestare occhio attento al FPF e saranno probabilmente costretti ad un paio di cessioni eccellenti.

Secondo rumors delle ultime ore anche il Real Madrid sarebbe intenzionato ad assicurarsi il giocatore nerazzurro, pagando l’intera clausola rescissoria – fonte Tyc Sports -, ma a Barcellona confidano nell’accordo intercorso con il giocatore; un gentleman agreement per ora… ma tutti sappiamo che nel mercato può succedere tutto ed il contrario di tutto e le merengues avrebbero tutte le carte in regola per competere con gli storici rivali catalani.

Abbiamo parlato del possibile attacco delle due spagnole a Lautaro, ma l’Inter che ne pensa? La posizione dell’Inter è molto chiara: Suning non ha bisogno di cedere, se il giocatore parte, sarà perché qualcuno avrà pagato o avrà presentato offerta “che non si può rifiutare, che al momento non è ancora pervenuta, poi tutto come al solito deciderà il giocatore se lasciare il club o rimanere.

Insomma un affare complicato e molto oneroso e per il momento tutt’altro che vicino alla conclusione.

La cessione di Lautaro metterebbe l’Inter nelle condizioni di doverlo sostituire con giocatore di pari caratura, certo… ma chi potrebbe essere il sostituto di Lautaro? Sotto questo punto di vista la situazione è ancora nebulosa, le intenzioni dell’Inter non sono ancora così chiare come qualcuno vorrebbe far credere. Stiamo lavorando per capire e torneremo in argomento con notizie affidabili, una cosa è certa: il solo Lukaku non basterebbe per tenere in piedi la fase offensiva per 55 partite.

A presto.