Home Altre Notizie Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Real Madrid

Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Real Madrid

Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Real Madrid. Il tecnico italiano che era stato alla guida del Real tra il 2013 e il 2015, dove vinse la decima champions col Real, ha firmato un contratto triennale.

Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Real Madrid

Il tecnico italiano che era stato alla guida del Real tra il 2013 e il 2015, dove vinse la decima champions col Real, ha firmato un contratto triennale.

Carlo Ancelotti nuovo allenatore del Real Madrid. Il tecnico italiano che era stato alla guida del Real tra il 2013 e il 2015, dove vinse la decima champions col Real, ha firmato un contratto triennale.

Carlo Ancelotti è tornato al Real Madrid per un secondo periodo come allenatore, raggiungendo i giganti spagnoli dalla squadra inglese dell’Everton.

L’italiano, che è stato in precedenza alla guida del club di Madrid tra il 2013 e il 2015, ha firmato un contratto triennale al Bernabeu. Sostituisce Zinedine Zidane, che ha lasciato il Real la scorsa settimana dopo la prima stagione senza trofei della squadra in oltre 10 anni.

“Carlo Ancelotti sarà il nuovo allenatore della prima squadra per le prossime tre stagioni”, si legge in una breve dichiarazione del Real Madrid.

Firmerà il suo contratto e sarà presentato ai media mercoledì.

Ancelotti era alla guida del Goodison Park da dicembre 2019, portando l’Everton al decimo posto in Premier League la scorsa stagione.

Il 61enne, che ha uno dei CV più decorati del calcio mondiale, ha vinto la Champions League con il Real nel 2014, aiutando gli spagnoli a conquistare la favolosa “Decima” (decima) corona europea, prima di essere licenziato 12 mesi dopo.

È uno dei tre allenatori – insieme all’ex allenatore del Liverpool Bob Paisley e Zidane – ad aver vinto la Coppa dei Campioni o la Champions League in tre occasioni, avendo portato alla gloria anche il Milan nel 2003 e nel 2007.

Ancelotti ha anche allenato Juventus, Chelsea, Paris St Germain e Bayern Monaco nei suoi 26 anni di carriera manageriale.

Nel frattempo, Zidane ha recentemente preso di mira il suo ex presidente del club e della squadra Florentino Perez, smentendo le affermazioni che era stanco di allenare e citando una mancanza di fiducia per la sua decisione di terminare il suo secondo stint alla guida del club.

In una lettera aperta pubblicata lunedì sul quotidiano Diario AS, Zidane ha affermato che la prima volta che ha lasciato come allenatore nel 2018 è stato perché sentiva che la squadra aveva bisogno di un nuovo approccio per rimanere ai massimi livelli dopo aver riscosso così tanto successo.

“In questo momento le cose sono diverse… Me ne vado perché sento che il club non ha più la fiducia in me di cui ho bisogno, né il supporto per costruire qualcosa a medio o lungo termine”, ha scritto Zidane, con il 48enne. vecchio aggiungendo che meritava più riconoscimento dal club per il suo lavoro.

“Me ne vado, ma non sto abbandonando la nave e non sono stanco di allenare”, ha scritto Zidane.

Fonte: notizia diramata dalle principali agenzie di stampa.
Le immagini pubblicate su www.ilnerazzurro.it sono state reperite sul web e giudicate di pubblico dominio. Chiunque vanti diritti su di esse può contattarci per chiederne la rimozione.