×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 778

Tutti temevamo il peggio ed ora siamo dinnanzi ad un'amarissima realtà.

Italia Svezia

Tutti temevamo il peggio ed ora siamo dinnanzi ad un'amarissima realtà.

L'Italia manca la qualificazione ai Mondiali del 2018, la Svezia strappa lo 0-0 e fa valere l'1-0 ottenuto a Stoccolma.

L'Italia manca la qualificazione ai Mondiali del 2018, la Svezia strappa lo 0-0 e fa valere l'1-0 ottenuto a Stoccolma.  Il match: sul fronte formazioni, Ventura conferma il 3-5-2 con Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Buffon. A centrocampo spazio per Candreva e Darmian sulle fasce, con Florenzi, Joriginho e Parolo in mezzo. In avanti, ancora out Zaza, c'è Manolo Gabbiadini ad affiancare Ciro Immobile. La Svezia riparte dal 4-4-2, con la coppia d'attacco formata da Toivonen e Berg, molto spigolosi all'andata. A centrocampo Johansson, match winner venerdì scorso, sostituisce l'infortunato Ekdal, mentre in difesa c'è il ritorno sull'out di destra di Lustig, squalificato a Stoccolma. L'Italia parte forte e attacca a testa bassa, reclamando subito e con giustizia un calcio di rigore al 7': Parolo cade dopo un contrasto con Augustinsson ma per l'arbitro Lahoz è tutto regolare. Dal replay si evince come il difensore scandinavo colpisca il centrocampista laziale. Poco dopo però è la Svezia, ancora giustamente, a protestare: Darmian intercetta con la mano un pallone in area di rigore, ma per Lahoz non c'è fallo. La Svezia al 17' perde per infortunio Johansson, brutta torsione del ginocchio sinistro, al suo posto dentro Svensson.

Finalmente l'Italia dopo il 25' inizia a creare occasioni da gol. Al 27' gli azzurri sfiorano la rete: Jorginho recupera palla al limite e inventa per Immobile in area, la punta crossa dal fondo senza trovare alcun compagno. Tuttavia la palla giunge sul secondo palo che colpisce col destro sfiorando la traversa. Pochi secondi dopo Bonucci, in un contrasto, si fa male al ginocchio ma dopo alcuni minuti zoppicante, il difensore del Milan recupera totalmente scongiurando il rischio. Negli ultimi minuti del tempo l'Italia sfiora la rete in tre occasioni. Prima con Immobile al 40', ma la sua girata col destro, su splendida imbeccata di Jorginho, trova la deviazione di Olsen che facilita l'intervento di Granquivst a salvare a pochi metri dalla linea di porta. Al 43' ancora Immobile si smarca sulla sinistra e, dopo un triangolo con Jorginho, mette in mezzo con Parolo anticipato in mezzo. Infine è Florenzi a sfuggire sulla sinistra ed entrare in area di rigore, il suo destro rasoterra è però respinto coi piedi da Olsen. Primo tempo che finisce sullo 0-0.

Il tema del secondo tempo non cambia con l'Italia sempre all'attacco, Svezia in difesa e alle prese con un autentico "catenaccio". Al 53' grande occasione per gli Azzurri: Darmian crossa dal fondo, ottimo inserimento in area di Florenzi, destro al volo che termina a lato per pochi centimetri. Al 63' Ventura opera un doppio cambio, con l'inserimento di El Shaarawy e Belotti per Darmian e Gabbiadini. E' un assedio continuo quello dell'Italia, ma gli spazi sono pochi e la Svezia riesce sempre a rintuzzare tutti i palloni calciati al centro dell'area di rigore. Nel finale di partita entra anche Bernardeschi per Candreva, minuto 76'. Gli ultimi minuti sono concitati, con l'Italia pericolosa all'83' e Olsen bravo a deviare un colpo di testa di Parolo. Poco dopo ben più pericolo il destro al volo di El Shaarawy che il portiere scandinavo respinge con due mani. Nei cinque minuti di recupero non succede molto, se non tanti palloni messi in mezzo senza fortuna. Finisce 0-0: la Svezia esulta di gioia, l'Italia sprofonda nel buio.

Arrivederci "azzurri"

 

 

 

Fonte Sport Notizie

IlnerazzurroLogo

Autore della notizia

Prev Svezia - Italia 1 - 0: disfatta a Stoccolma
Next Italia - Svezia 0 - 0, le pagelle degli azzurri

Matmag Assistenza Informatica

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

Classifica Campionato Italiano offerta da Livescore.it