Ma che ci fanno Sabatini e Capello in Cina?

In molti iniziano a porsi la domanda…

Ma che ci fanno Sabatini e Capello in Cina?

In molti iniziano a porsi la domanda...

Una premessa: al termine di Fiorentina – Inter, una partita di cui vergognarsi, cìè stata una discussione molto animata tra Spalletti, l’Amministratore Delegato Antonello, Ausilio ed un altro dirigente. Luciano Spalletti le ha cantante in toscano: ora se volete la champions ho bisogno di 3 – 4 innesti. Lucianone si è incazzato come un giaguaro anche durante la conferenza stampa e con toni molto aspri ha sparato ai giornalisti: “Lo sa anche mia madre che mi manca almeno un centrale, se proprio vogliamo essere più precisi la squadra è corta, ma almeno un centrale lo devo avere. Se non mi recupera qualcuno durante la sosta chi faccio giocare”? La notizia è trapelata e bisognava coprirla, bisognava mostrare che qualcosa si stava programmando per il mercato di gennaio.

Ecco l’idea: si fa trapelare la contronotizia: “Sabatini e Capello in Cina per chiedere a Zhang un extra budget per rafforzare la squadra nel mercato di gennaio”. Può darsi che Sabatini abbia tentato di introdurre il discorso “extra budget”, ma è stato sicuramente immediatamente zittito da patron Zhang: “NIENTE BUDGET”. Chiariamo meglio il concetto: Suning ha stabilito che anche in questa sessione di mercato la dirigenza dovrà muoversi in chiave di autosufficienza, in parole povere con i soldi che ci sono, ovvero con ZERO EURO, come mai? Devono essere tenuti in ordine i conti che dovranno essere presentati all’UEFA il 30 giugno 2018. Il centrale è in arrivo, si tratta di Bastoni, un baldo giovanotto acquistato la scorsa estate dall’Atalanta, che gioca stabilmente in Primavera, con qualche apparizione in prima squadra, che affarone eh?

Chiuso il discorso extra budget sono saltati fuori alcuni nomi tipo Rolando… Roba da chiodi. I giornali continuano a parlare di Pastore, che un giorno vuole l’Inter e l’altro giura fedeltà al PSG; di Deulofeu per il quale a Barcellona, ricevuta l’offerta del club nerazzurro si stanno spanciando ancora stamane dalle risate: “Prestito biennale”, con obbligo di riscatto? Già, perchè la UEFA non permette prestiti a titolo gratuito.

Si parla per un giorno del colombiano Roger Ramirez: nemmeno il tempo di pronunciare il nome, che il Villareal annuncia ufficialmente l’acquisto. Si parla di Ramires, centrocampista dell’altra squadra di Suning… Ma a che titolo? Si parla di Inter sulle tracce di Simone Verdi del Bologna, la domanda è pletorica: a Roma direbbero “Ce vonno i sordi”! Il tutto condito da dichiarazioni fantasiose del signor Ausilio: “Siamo molto attenti sul mercato e se si presenterà un’occasione favorevole, saremo pronti a sfruttarla”! Qualcuno pensava di fare mercato cedendo Joao Mario e/o Brozovic, ma chi li vuole????? Avete visto le ultime apparizioni in campionato di questi due prodi? Terminata con un secco nola discussione sull’extra budget, Sabatini e Capello hanno iniziato con i dirigenti Suning ad affrontare i veri problemi: lo Jiangsu ha terminato il campionato, va organizzata la trasferta a Marbella per il ritiro e preparata la squadra per la prossima stagione.

Per rafforzare l’Inter a gennaio basta una cortina di fumo, un po’ di nomi per il prossimo mercato estivo… la domanda è sempre quella, con quali soldi? O si cedono i nostri migliori, leggasi Perisic, Skriniar e perchè no Icardi oppure anche il mercato estivo sarà da sbellicarsi dalle risate! Noi tifosi basta che andiamo in 60mila ogni domenica e portiamo soldi, già,noi l’amiamo!