Russia 2018, 21sima edizione dei Campionati di Mondo di calcio, l'Albo d'Oro

MONDIALIRUSSIALOGO 

 

 

Siamo giunti alla "ventunesima" editione dei campionati del Mondo di Calcio, di seguito l'Albo d'oro aggiornato alla ventesima edizione:

 

Prima edizione: venne disputata in Uruguay nel 1930 e parteciparono 13 squadre nazionali. Vinse l'Uruguay, il paese ospitante, battendo nella finale di Montevideo l'Argentina per 4 - 2.

Seconda edizione: venne disputata in Italia nel 1934 e parteciparono  16 squadre nazionali. Vinse l'Italia, il paese ospitante, battendo nella finale di Roma la Cecoslovacchia per 2 - 1, dopo i tempi supplementari.

Terza edizione: venne disputata in Francia nel 1938 e parteciparono 15 squadre nazionali. Vinse l'Italia, confermandosi campione del mondo per la seconda volta consecutiva. L'Italia vince il suo secondo "mondiale" battendo in finale la Francia per 4 - 2.

Le edizioni tra il 1942 ed il 1946 non furono disputate a causa della seconda guerra mondiale e la competizione mondiale tra rappresentative Nazionali riprese ad essere disputata nel 1950.

Quarta edizione: venne disputata in Brasile nel 1950 e parteciparono 13 squadre. In questa edizione la competizione venne disputata con la formula del "girone all'italiana". L'incontro finale venne disputato tra la prima e la seconda classificata al Maracana e gli uruguagi vinsero per 2 - 1. Fu terribile per i brasiliani che ricordano ancor oggi quella gara con il nome "Maracanazo".

La quinta edizione: venne disputata in Svizzera nel 1954 e parteciparono 16 squadre. Vinse il suo primo titolo la Germania Ovest, battendo in finale l'Ungheria per 3 - 2.

La sesta edizione venne disputata in Svezia nel 1958, vi parteciparono 16 squadre. In quell'edizione vi fu l'esordio del 17enne Pelè, che con una serie di prestazioni maiuscole portò il Brasile alla vittoria nella finale contro la favoritissima Svezia di Gren e Liedholm per 5 - 2.. Quella finalissima segno l'inizio del mito di Edson Arantes do Nascimento, detto "Pelè!

La settima edizione venne disputata in Cile nel 1962, parteciparono 16 squadre. Si laureò campione il Brasile al suo secondo titolo consecutivo.

L'ottava edizione venne disputata in Inghilterra nel 1966, vi parteciparono 16 squadre. L'ottava edizione viene ricordata principalmente dagli inglesi vincitori, molto poco da Portogallo, Brasile e Germania Ovest ed Italia. Nella semifinale Inghilterra - Portogallo, Eusebio, campionissimo e gran goleador dei lusitani, fu maltrattato e costretto ad uscire malconcio per via dei duri interventi di Nobby Stiles. Il Brasile non ricorda con piacere il trattamento riservato a Pelè che dovette fermarsi per recuperare da un infortunio al ginocchio subito per un rude intervento del difensore bulgaro Žekov e fu costretto a saltare il secondo match contro l'Ungheria, perso dalla Seleção per 3–1. Fu nuovamente disponibile per la terza gara del girone eliminatorio contro il Portogallo di Eusébio, ma diversi contrasti violenti dei difensori portoghesi (in particolare João Morais), tollerati dall'arbitro inglese McCabe. Non essendo permesse sostituzioni lo costrinsero a giocare buona parte dell'incontro zoppicando. Il Brasile fu nuovamente sconfitto per 3-1 e venne così eliminato al primo turno dei Mondiali per la prima volta dal 1934. Dopo la fine della manifestazione Pelé dichiarò che non avrebbe più giocato nella Coppa del Mondo.  L'Italia ha un tremendo ricordo di quell'edizione, quando venne eliminata dalla Corea. Avvenne al trentacinquesimo minuto, ed aveva il rumore del ginocchio di Bulgarelli, già infortunato da giorni, che cedeva nel contrasto con un avversario, lasciando la sua squadra in dieci. Trascorsero altri sette minuti e al 42’, nel tramonto dei mari del Nord, tramontò anche l’Italia: la palla giunse al dentista Pak Doo-Ik, che dal limite dell’area, leggermente decentrato a destra, incrociò un tiro verso la porta azzurra ed Enrico Albertosi nulla potè fare per evitare che la palla finisse in rete. La Germania Ovest, si qualificò per la finale contro l'Inghilterra con una formazione fortissima: Il CT tedesco Helmut Schön schierò Tilkowski, Höttges, Weber; Schnellinger, Schulz, Beckenbauer; Haller, Emmerich, Held, Overath, Seeler. L'Inghilterra scese a Wembley con una buona formazione, ma non competitiva se confrontata alla Germania Ovest. Sir. Alf Ramsei schierò:  Banks, Cohen, J. Charlton; Moore, Stiles, Wilson; Ball, Hunt, Hurst, R. Charlton, Peters. Gli inglesi avevano i loro punti forti in Banks, Bobby Moore e "Robert Bobby" Charlton e Hurst, ottimi campioni... Giocarono una partita durissima contro i tedeschi, che segnarono per primi con Helmut Haller al 12° del primo tempo, pareggiò l'Inghilterra con Hurst dopo 6 minuti al 18° e la partita rimase inchiodata sull' 1-1 fino al 78° quando gli inglesi tornarono in vantaggio con un gol di Peters. L'incontenibile attacco della Germania pareggiò nuovamente all''89° minuto con Weber e si arrivò i supplementari. Al 101°, undici minuti dopo l'inizio dei tempi supplementari, Hurst lasciò partire un tiro che sbatté contro la faccia inferiore della traversa e rimbalzò sulla linea prima di tornare in campo. Le riprese televisive dimostrarono che la palla aveva battuto sulla linea e non aveva superato completamente la linea di porta. Da quel momento un arbitraggio scandaloso permise all'Inghilterra di mantenere il vantaggio e di chiudere la gara con il terzo gol di Hurst, segnato all'ultimo minuto dei supplementari... Fu vera gloria per gli inglesi? Non vinsero mai più un titolo mondiale...

La nona edizione venne disputata in Messico nel 1970, parteciparono 16 squadre. La vittoria finale andò al Brasile che in finale vinse contro l'Italia per 4 - 1, fu il terzo titolo per i cariocas. Da ricordare la semifinale Italia - Germania Ovest di cui parleremo in altro articolo.

La decima edizione venne disputata nella Germania Ovest nel 1974. Fu caratterizzata dalla presenza delle due più forti squadre al mondo del momento: la stessa Germania Ovest e l'Olanda di Johann Cruijff. Una partita emozionante, chiusa daun rigore inesistente sul tedesco Hölzenbein, trasformato da Breintenr, anche di questa gara parleremo in altro articolo separato.

L'undicesima si disputò in Argentina nel 1978

La dodicesima edizione venne disputata in Spagna 1982 e parteciparono 24 squadre, fu l'Italia a trionfare in finale sulla Germania Ovest per 3 - 1, conquistando il suo terzo titolo mondiale, ne parleremo in articolo separato.

La tredicesima edizione venne disputata nel 1986, in Messico con la partecipazione di 24 squadre 

La quattordicesima edizione venne disputata in Italia nel 1990, parteciparono 24 squadre e fu la Germania Ovest a trionfare all'Olimpico grazie ad un penalty trasformato da Andy Brehme.

La quindicesima edizione venne disputata negli  Stati Uniti nel 1994, una grandissima edizione vinta ai rigori dal Brasile. per il Brasile fu un trionfo speciale: 4° titolo, che significava la definitiva conquista del trofeo: la Coppa Jules Rimet.

La sedicesima edizione venne disputata in Francia ne 1998. Nella finalissima di Parigi la Francia si laureò campione del mondo battendo il Brasile di Ronaldo per 2 - 0.

La diciassettesima edizione venne disputata nel 2002 in Corea del Sud e Giappone, per la prima volta con la partecipazione di 32 squadre. Non fu un'edizione bella da ricordare, il dato statistico dice che iltitolo fu conquistato dal Brasile che in finale vinse contro la germania Ovest per 2 - 0.  

La diciottesima edizione venne disputata nel 2006 in Germania Ovest, parteciparono 32 squadre. Chi non ricorda il trionfo dell'Italia che si laureò campione del mondo battendo la Francia al calci di rigore? ne parleremo in articolo separato.

La diciannovesima edizione venne disputata in Sud Africanel 2010, parteciparono 32 squadre. Fu la Spagna ad assicurarsi il titolo battendo in finale, dopo i tempi supplementari l'Olanda per 1 - 0.

La ventesima edizione è stata disputata in Brasile a 32 squadre nel 2014, vinse dopo i tempi supplementari la Germania Ovest per 1 - 0 contro l'Argentina di Leo Messi.

A presto con Russia 2018.

 

 

 

 

IlnerazzurroLogo

Autore della notizia

Prev Mondiale 2018: i convocati ufficiali di tutte le squadre partecipanti
Next Mondiali Russia 2018, gli stadi dove andranno in scena le 64 gare del mondiale

Matmag Assistenza Informatica