Inter - Bologna 2 - 1, Luciano Spalletti: "Tre punti pesanti anche per i nostri ifosi"

SPALLETTICAMPO

Inter - Bologna 2 - 1, Luciano Spalletti: "Tre punti pesanti anche per i nostri ifosi"

Le parole del tecnico nerazzurro dopo il successo contro il Bologna: "Gli interisti hanno dimostrato di essere sempre al nostro fianco, non era facile ribaltare questo periodo"

MILANO - Può sorridere Luciano Spalletti che, grazie ai gol di Eder e Karamoh, festeggia i primi tre punti del 2018 battendo 2-1 il Bologna al 'Meazza' e salendo al terzo posto in classifica: "Sono tre punti pesanti, soprattutto per i nostri tifosi che ci sono rimasti vicini in questo periodo difficile. Anche oggi erano in 50mila e continuano a dimostrare di volerci stare vicini. Ribaltare certi momenti non è semplice per nessun calciatore. Abbiamo un po' di pressione, perché siamo in lotta per la Champions League e dopo un girone d'andata incredibile si sono create delle aspettative. Abbiamo avuto un periodo di appannamento e c'era un po' di tensione".

"Dobbiamo alzare un po' la qualità, ma senza perdere gli equilibri. Oggi l'abbiamo fatto nel migliore dei modi, abbiamo giocato una grandissima partita. Siamo andati in vantaggio, poi un infortunio ha rimesso il risultato in parità, ma nella ripresa abbiamo fatto bene. È vero che abbiamo perso alcuni palloni di troppo, ma non abbiamo subito grandi tiri in porta. Per il momento che stavamo attraversando è stata una partita eccezionale".

"I ragazzi stanno facendo quello che chiedo, quindi era normale pretendere qualcosa di diverso. Ci siamo messi in un modo diverso, cercando di mettere più qualità in campo. Il primo a essere sotto osservazione è normale che sia io e cercherò di fare il meglio possibile". Infine anche un paio di domande sui singoli: "Karamoh? Ha fatto un gran gol di sinistro. Ha strappi importantissimi, che alterna a delle pause su cui deve lavorare. È importante avere giocatori così, di qualità, perché ci eravamo un po' appiattiti nel gioco. Rafinha? Va dosato. Quando ha la palla tra i piedi ci aiuta con la sua qualità, ma non ha ancora tutta la partita nelle gambe. Deve giocare in una zona di campo in cui può esprimere le sue doti".

 

 

 

IlnerazzurroLogo

Autore della notizia

Prev Inter - Bologna 2 - 1, le statistiche
Next Inter Bologna 2 - 1, le dichiarazioni degli altri progtagonisti nel dopo partita

Matmag Assistenza Informatica