Inter - Chievo 5 - 0, breve commento e pagelle dei nerazzurri

LEPAGELLE1

Inter - Chievo 5 - 0, breve commento e pagelle dei nerazzurri

 

Settimana scorsa dissero a Luciano: "La squadra è corta, come giocherà senza Gagliardini e Miranda"? Rispose: "Ho sempre detto che ho i giocatori che volevo, domenica prossima vi dimostrerò che non dico balle"! 

Dopo aver resuscitato Nagatomo, Santon, oggi ha resuscitato anche Andrea ranocchia. Il ragazzo si è presentato in campo in condizione, concentrato e pronto a giocarsi il match. Ha tentato per 3 volte di mettere a segno il suo gol, una perla che avrebbe impreziosito ancor più la sua prestazione in coppia con Skriniar. E' perfino riuscitoa portare ad un buon livello di rendimento Marcelo Brozovic e, forse manca poco anche per Joao Mario. Candreva irriconoscibile rispetto allo scorso anno. Handa è sempre più sicuro in quella porta, Danilo D'Ambrosio migliora ogni domenica. I giocatori seguono ogni sua parola, ogni suo consiglio. Ad inizio stagione promise la qualificazione in champions, noi gli crediamo! Che vogliamo di più un Lucano? Naaaa, va bene così!

Le pagelle dei nerazzurri:

Handanovic (7+): poco impegnato, ma quando sullo 0-0 respinge il colpo di testa di Meggiorini, é lui che pone il primo mattone di questa importante vittoria.

33 D'Ambrosio (7+): oggi sulla destra ha difeso e supportato Candreva con una grande continuità. Sta diventando un punto fisso degli Spalletti boys.

(74') 29 Dalbert: (6): rispolverato dopo diverso tempo dimostra sprazzi delle sue attitudini, cioè velocità e fase offensiva; quando imparerà meglio la tattica, e a non buttare via palloni, sarà un giocatore molto prezioso.

37 Skriniar (8): oggi giocando sul centrosinistra di Miranda anziché nel solito centrodestra ci mette un po' ad ingranare nella costruzione del gioco, ma alla fine sfoggia una prestazione con i fiocchi, ed un gol incantevole.

13 Ranocchia (6,5): rigenerato anche lui dalla cura Spalletti si fa apprezzare, anche se le due uniche occasioni del Chievo vengono da sue sviste.

21 Santon (7): sta giocando con continuità, le sue prestazioni sono in crescita sia in difesa che in appoggio a Perisic.

10 Joao Mario (6,5) nel primo tempo é estraniato dal gioco e sbaglia un gol colossale, ma nella ripresa lo si vede finalmente nel vivo della manovra.

20 Borja Valero (7): anche lui in ottima condizione fisica che unita alla sua sagacia tattica lo rende insostituibile.

77 Brozovic (7): in una manovra ariosa come quella di oggi mette in mostra la sua tecnica, oltre che sfiorare due grandi gol con tiro dalla distanza.

87 Candreva (8) altra prestazione monumentale, brucia fascia e avversari in maniera netta, crossa a ripetizione e colpisce un palo esterno dalla distanza.

(76') 17 Karamoh (6+): rischia di segnare un gol dopo una lezione da manuale del calcio; un giovane da far crescere bene.

44 Perisic (9): tripletta corredata da una condizione fisica straripante, da continui dribbling sulla fascia e diverse palle gol per i compagni; mostruoso.

9 Icardi (7,5): per una volta non é lui mtv del match, nonostante questo segna, si muove da Dio in area, e partecipa con costanza alla costruzione del gioco. Da ricontratualizzare subito togliendo la clausola.

(74') 23 Eder (6): qualche minuto in più del solito, non si vede molto ma si sente in termini di combattimenti in campo.

Allenatore: Spalletti: (8,5): sta costruendo una squadra che nelle ultime due partite sta dimostrando forte crescita tattica ma sopratutto fisica, proprio al momento giusto, alla vigilia della partita più sentita di tutte. Il gruppo é tutto con lui.

 

 

 

IlnerazzurroLogo

 

Autore della notizia

Prev Inter - Chievo 5 - 0. Le dichiarazioni degli altri protagonisti
Next Inter: proseguono le strategie finanziarie di Zhang per potenziare l'Inter

Matmag Assistenza Informatica

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

Classifica Campionato Italiano offerta da Livescore.it